Da Venerdì 29 Settembre a Domenica 1 Ottobre
Partenza
3 giorni
Durata
Ponza, Latina
Località
Facile
Impegno

Ponza e Zannone, cuore e natura delle isole ponziane

Scadenza Iscrizione: 15 Settembre

In Cammino fra due delle tre Isole Ponziane, ne scopriamo gli angoli nascosti, l’affascinante e tormentata Storia, la Natura, le meravigliose coste e i pregi gastronomici.

Le Isole Ponziane, oggi note come meta balneare, ci aprono un mondo nascosto dalla patina turistica e dall’uso superficiale. Proviamo a intrufolarci, da piccoli ladri del passato, fra le pieghe della Natura, degli uomini che ne hanno scolpito il carattere e fra alcuni aspetti che i tempi brevi spesso non lasciano vedere.
I meravigliosi sentieri di Zannone, forse l’isola meno nota e più selvaggia, visitabili solo con una imbarcazione a disposizione dei nostri tempi e i percorsi spesso ignorati di Ponza, ci lasciano scorgere la vera anima di questo arcipelago, un libro aperto di Geologia e Vegetazione ricca e per fortuna ancora protetta (Zannone fa parte del Parco nazionale del Circeo).

Ma Ponza non è solo Natura, calette e navigazione. E’ atmosfera serale, tramonti dai tanti punti panoramici, il silenzio del Monte Guardia e il passeggio sulla via dei caffè, è il momento dell’arrivo delle barche da pesca e dei suoi marinai, è lo struggimento di una luce che chiude un bel mondo e una bella vita, per ricominciare il giorno dopo, più bella ancora.

  • Primo Appuntamento: Venerdì 29 Settembre – Roma, Stazione Metro B Eur Palasport, ore 6.30. 
  • Secondo Appuntamento: Porto di Terracina, ore 8.20

 

Spese individuali:

  • Organizzazione, Accompagnatore, Guida: 60 euro
  • Due giorni di B & B: 70 euro
  • Supplemento camera uso singola: 20 euro a notte
  • Due cene presso Ristorante di Ponza Porto: 50 euro, bevande incluse
  • Aliscafo Terracina – Ponza a/r  35 euro
  • Trasferimento all’Isola di Zannone a/r 30 euro. L’escursione a Zannone verrà annullata in caso di condizioni meteomarine avverse. Poiché l’imbarcazione è messa a nostra disposizione, con prezzo concordato per un numero fissato di persone, in caso di rinuncia da parte del partecipante, l’importo va comunque versato alla compagnia di Navigazione
  • Spese di trasporto in automobile
  • Pranzi
  • Spuntino/pranzo in campagna per il primo giorno, facoltativo: 10 euro

 

Come partecipare

Per aderire a questa proposta Trekking è sufficiente contattare il 333 6327610 o inviare una e-mail a info@camminomediterraneo.com indicando, nome, cognome e numero di cellulare.

E’ anche necessaria l’iscrizione al sito: Apri “Area Utente”, in Home Page e quindi “Registrati”.

Se contattati tramite e-mail, daremo una risposta indicando i passaggi successivi per completare l’iscrizione al Trekking/Viaggio e per dare e richiedere ulteriori informazioni.

Prima della partenza verrà inviata una e-mail per informazioni pratiche, utili ad un corretto accesso all’attività

Trasporto

Verranno utilizzate automobili fino al Porto di Terracina, dove verranno parcheggiate. Per chi avesse bisogno di passaggi deve comunicare direttamente alla Guida responsabile. Automobili private: i passeggeri divideranno in parti uguali 10 centesimi a Km + l’eventuale pedaggio autostradale, parcheggi a pagamento e servizi legati al suo uso.

Arrivati al Porto di Terracina impiegheremo l’aliscafo NLG delle 8.40 per Ponza, tempo di navigazione 1 h 10′   

Lunedì 15 Maggio: Aliscafo NLG da Ponza per Terracina in partenza alle 17.15

Si richiede puntualità agli appuntamenti.

Alloggio

B & B situato nella parte alta di Ponza Porto. L’alloggio e il Ristorante sono entrambi collocati nella parte alta di Ponza, da raggiungere a piedi, per ogni spostamento, con scale e stradelli. Dal porto ci sono circa 100 mt di salita. il trasporto dei bagagli sarà a cura del B & B.

Consigli utili

Per le escursioni è necessario indossare calzature idonee, scarponcini da trekking alti alla caviglia. Bastoncini e zaino da trekking di grandezza fra 20 e 45 lt. Indumenti per la pioggia, calze e magliette di ricambio, 2 lt di acqua e pranzo al sacco quando specificato.

Per chi volesse fare il bagno, portare costume da bagno, telo mare e scarpette da scoglio.

Iscrizione al sito. Qualora non fossi già iscritto

Apri “Area Utente”, in Home Page e quindi “Registrati”. Questo passaggio può essere completato anche indipendentemente dalla partecipazione. E’ utile per ricevere le newsletter e indispensabile per il tesseramento e per aderire al singolo evento. Compila ogni campo della form d’iscrizione e clicca su “Registrati”.

 

Programma

Venerdì 29 Settembre: Monte Guardia

Arrivati sull’isola ci spostiamo nel B & B e sistemiamo i bagagli. L’alloggio si trova nella parte alta di Ponza porto e richiede un percorso a piedi in salita. I bagagli verranno portati da un servizio trasporto.

Attività: Sentieri su e intorno al Monte Guardia. Il percorso integrale è diviso in due parti. Lungo complessivamente 9 km, tempo di percorrenza escluse le soste 4 h, la somma dei tratti in salita ha un dislivello di 500 mt.
E’ privo di copertura arborea e ombra.
La prima parte del percorso ci porta sulla cima del Monte Guardia, altezza 283 mt, ha una lunghezza di 6 km e dislivello di 250 mt. Il sentiero è agevole, si tratta di antiche mulattiere in alcuni tratti un pò accidentato. Privo di tratti esposti al vuoto è estremamente panoramico sulla costa e tutto l’arcipelago, immersi nella splendida fioritura che riveste l’isola a Maggio.
La seconda parte del percorso (facoltativa) ci fa raggiungere la zona di Punta Fieno. Anche questo percorso non presenta particolari difficoltà, si sviluppa su antiche mulattiere, da tempo utilizzate per raggiungere questa parte a vocazione agricola dell’isola. un pò di attenzione nella zona centrale del percorso, a più forte pendenza. Oggi serve gli escursionisti ma soprattutto ai contadini dele vigne che a fatica si distendono fino al mare. Per questa seconda parte occorre aggiungere 200 mt di dislivello e 3 km, premiati da uno spuntino fra le vigne e una splendida vista. Quì assaggeremo uno dei migliori vini del Lazio, accompagnato con bruschette e prodotti degli orti di Ponza. L’azienda agricola che ci ospiterà è una delle poche in Italia che e produce vino da vigne ancora coltivate con metodi antichi e una grande passione. I percorsi richiedono l’uso di scarponcini da escursione, per la presenza di tratti accidentati e sassosi.
 In serata cena e pernotto.

Sabato 30 Settembre: Zannone

Dopo colazione, si scende al Porto e ci si imbarca su Motonave privata per raggiungere Zannone, partenza alle 9.30. La motonave è da 30 posti.
Si costeggia la parte sud ovest di Ponza per dirigersi verso Zannone. Si giunge a Zannone dopo 1 h 30’ di navigazione. Inizia l’escursione sull’isola, di circa 3 ore, dislivello in salita di 400 mt, distanza di 8 km. L’isola è l’unica dell’arcipelago che presenta residuo dell’antica foresta a leccio che ricopriva anche le altre fino al 1700. E’ oggi inserita all’interno del Parco Nazionale del Circeo, il cui primo nucleo, nella zona dei laghi di Sabaudia, risale agli anni venti del 1900. Si distingue da Palmarola e Ponza per la rigogliosa vegetazione e ricca Fauna.
Al termine riprendiamo la navigazione e arrivati in prossimità di Ponza, ne costeggeremo la costa Est, fino al Porto Borbonico. Per questa escursione sono necessari gli scarponi da escursionismo.
L’escursione a Zannone verrà annullata in caso di condizioni meteomarine avverse. Poiché l’imbarcazione è messa a nostra disposizione, con prezzo concordato per un numero fissato di persone, in caso di rinuncia da parte del partecipante, l’importo va comunque versato alla compagnia di Navigazione, qualora l’escursione sull’isola venga regolarmente effettuata

Domenica 1 Ottobre: Ponza Punta Incenso

In questo ultimo giorno visiteremo la parte Nord di Ponza, quella di Le Forna e Punta Incenso.
Con Autobus di linea si giunge a Punta Incenso, punto di inizio del percorso. Da punta Incenso si può ammirare, più che da altri punti, sia l’adiacente isolotto di Gavi sia l’ex isola del Circeo, oggi legata alla terra ferma. La durata dell’escursione è di 1 h 30′, dislivello in salita 60 mt, distanza 3 km. Consigliati gli scarponcini da escursionismo. Dopo o in alternativa all’escursione è possibile fare il bagno a Cala Feola, alle piscine naturali o alla più vicina Cala Fonte. E’ previsto, per chi volesse, un pranzo leggero presso la migliore Trattoria dell’isola, a prezzi contenuti.
Rientro in zona Porto, per una passeggiata prima della partenza.

Aliscafo NLG da Ponza per Terracina in partenza alle 17.15

Informazioni aggiuntive

DestinazioneLazio
Tessera richiestaNessuna
PartecipantiMassimo 25, Minimo 12
AccompagnatoreGiuseppe D’Onofrio
Contatti+39 333.63.27.610, info@camminomediterraneo.com

Sabato 13 Maggio: Monte Guardia

Arrivati sull’isola ci spostiamo nel B & B e sistemiamo i bagagli. L’alloggio si trova nella parte alta di Ponza porto e richiede un percorso a piedi in salita. I bagagli verranno portati da un servizio trasporto.

Attività: Sentieri su e intorno al Monte Guardia. Il percorso integrale è diviso in due parti. Lungo complessivamente 9 km, tempo di percorrenza escluse le soste 4 h, la somma dei tratti in salita ha un dislivello di 500 mt.
E’ privo di copertura arborea e ombra.
La prima parte del percorso ci porta sulla cima del Monte Guardia, altezza 283 mt, ha una lunghezza di 6 km e dislivello di 250 mt. Il sentiero è agevole, si tratta di antiche mulattiere in alcuni tratti un pò accidentato. Privo di tratti esposti al vuoto è estremamente panoramico sulla costa e tutto l’arcipelago, immersi nella splendida fioritura che riveste l’isola a Maggio.
La seconda parte del percorso (facoltativa) ci fa raggiungere la zona di Punta Fieno. Anche questo percorso non presenta particolari difficoltà, si sviluppa su antiche mulattiere, da tempo utilizzate per raggiungere questa parte a vocazione agricola dell’isola. un pò di attenzione nella zona centrale del percorso, a più forte pendenza. Oggi serve gli escursionisti ma soprattutto ai contadini dele vigne che a fatica si distendono fino al mare. Per questa seconda parte occorre aggiungere 200 mt di dislivello e 3 km, premiati da uno spuntino fra le vigne e una splendida vista. Quì assaggeremo uno dei migliori vini del Lazio, accompagnato con bruschette e prodotti degli orti di Ponza. L’azienda agricola che ci ospiterà è una delle poche in Italia che e produce vino da vigne ancora coltivate con metodi antichi e una grande passione. I percorsi richiedono l’uso di scarponcini da escursione, per la presenza di tratti accidentati e sassosi.
 In serata cena e pernotto.

Domenica 14 Maggio

Dopo colazione, si scende al Porto e ci si imbarca su Motonave privata per raggiungere Zannone, partenza alle 9.30. La motonave è da 30 posti.
Si costeggia la parte sud ovest di Ponza per dirigersi verso Zannone. Si giunge a Zannone dopo 1 h 30’ di navigazione. Inizia l’escursione sull’isola, di circa 3 ore, dislivello in salita di 400 mt, distanza di 8 km. L’isola è l’unica dell’arcipelago che presenta residuo dell’antica foresta a leccio che ricopriva anche le altre fino al 1700. E’ oggi inserita all’interno del Parco Nazionale del Circeo, il cui primo nucleo, nella zona dei laghi di Sabaudia, risale agli anni venti del 1900. Si distingue da Palmarola e Ponza per la rigogliosa vegetazione e ricca Fauna.
Al termine riprendiamo la navigazione e arrivati in prossimità di Ponza, ne costeggeremo la costa Est, fino al Porto Borbonico. Per questa escursione sono necessari gli scarponi da escursionismo.
L’escursione a Zannone verrà annullata in caso di condizioni meteomarine avverse. Poiché l’imbarcazione è messa a nostra disposizione, con prezzo concordato per un numero fissato di persone, in caso di rinuncia da parte del partecipante, l’importo va comunque versato alla compagnia di Navigazione, qualora l’escursione sull’isola venga regolarmente effettuata

Lunedì 15 Maggio

In questo ultimo giorno visiteremo la parte Nord di Ponza, quella di Le Forna e Punta Incenso.
Con Autobus di linea si giunge a Punta Incenso, punto di inizio del percorso. Da punta Incenso si può ammirare, più che da altri punti, sia l’adiacente isolotto di Gavi sia l’ex isola del Circeo, oggi legata alla terra ferma. La durata dell’escursione è di 1 h 30′, dislivello in salita 60 mt, distanza 3 km. Consigliati gli scarponcini da escursionismo. Dopo o in alternativa all’escursione è possibile fare il bagno a Cala Feola, alle piscine naturali o alla più vicina Cala Fonte. E’ previsto, per chi volesse, un pranzo leggero presso la migliore Trattoria dell’isola, a prezzi contenuti.
Rientro in zona Porto, per una passeggiata prima della partenza.

Aliscafo NLG da Ponza per Terracina in partenza alle 17.15

Itinerari indimenticabili
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo
Ponza - Cammino Mediterraneo

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Lascia una recensione

Rating