Da Venerdì 27 Ottobre a Mercoledì 1 Novembre
Partenza
6 giorni
Durata
Diano d’Alba
Località
Medio
Impegno

Una delle eccellenze italiane, riconosciuta in tutto il Mondo e Patrimonio dell’Umanità dal 2014, Langhe, Roero e Monferrato, struggenti paesaggi del Piemonte

Scadenza Iscrizione: 30 Settembre

 

Una storia dei nostri tempi, da quando il Turismo la ricerca delle migliori produzioni enogastronomiche hanno dato nuova vita ad aree impoverite dalla rapida industrializzazione e urbanizzazione del dopoguerra. Oggi le langhe hanno raggiunto una notorietà mondiale, per la produzione di vini eccellenti come il Barolo, il Barbaresco, il Barbera, il Moscato, il Nebbiolo, il Dolcetto e il Roero.

E’ tutta la zona ad avere conquistato il titolo dall’Unesco: La langa del Barolo – Il Castello di Grinzane Cavour – Le Colline del Barbaresco – Nizza Monferrato e il Barbera – Canelli e l’Asti Spumante – Il Monferrato degli Infernot.

Cammineremo fra i migliori percorsi delle langhe, scelti appositamente dall’Associazione. Dormiremo in panoramici agriturismi nel cuore del Barolo e gusteremo le tipiche pietanze nella tradizione culinaria del territorio. E, per chi volesse lasciarsi andare, non mancheranno i pregiati vini o il celebre Tartufo Bianco d’Alba. E’ anche il periodo di tante sagre, feste ed eventi legati al Tartufo e a al vino.

 

  • Primo Appuntamento: Roma ore 8, Piazza Bologna 1, Bar Meeting Place, Metro B “Piazza Bologna”. Consigliato arrivare sul posto con mezzi pubblici.
  • Secondo Appuntamento: Agriturismo, ore 15.30

Spese individuali previste:

  • Organizzazione,  Accompagnatore, Guida: 100 euro
  • Cinque giorni di Mezza Pensione in Agriturismo: 350 euro.
  • Supplemento camera uso singola, 25 euro a notte.
  • Pranzi e Degustazioni.
  • Spese di trasporto in automobile: costo indicativo e da verificare 90 euro a testa per carburante e pedaggio autostradale, per i 6 giorni.
  • Eventuali spese di noleggio Minibus: 90 euro di noleggio a persona + carburante, pedaggio autostradale e parcheggi per un totale indicativo, compreso noleggio, di 130 euro a persona

Come partecipare

Per aderire a questa proposta Trekking è sufficiente contattare il 333 6327610 o inviare una e-mail a info@camminomediterraneo.com indicando, nome, cognome e numero di cellulare.

E’ anche necessaria l’iscrizione al sito: Apri “Area Utente”, in Home Page e quindi “Registrati”.

Se contattati tramite e-mail, daremo una risposta indicando i passaggi successivi per completare l’iscrizione al Trekking/Viaggio e per dare e richiedere ulteriori informazioni.

Prima della partenza verrà inviata una e-mail per informazioni pratiche, utili ad un corretto accesso all’attività

Trasporto

Verranno utilizzate automobili private e/o Minibus noleggiati direttamente dalla Guida o altro partecipante. Per chi avesse bisogno di passaggi deve comunicare direttamente alla Guida responsabile.

Automobili private: i passeggeri divideranno in parti uguali 10 centesimi a Km + l’eventuale pedaggio autostradale, parcheggi a pagamento e servizi legati al suo uso.

Eventuale noleggio Minibus: 90 euro a persona per i 6 gg + carburante e pedaggio autostradale da dividere per gli 8 passeggeri.

Si richiede puntualità agli appuntamenti.

Alloggio

Agriturismo nella Langa del barolo, a 15′ da Alba e nel cuore delle Langhe.  L’Agriturismo ha anche servizio Ristorante. Camere doppie con bagno in camera.

Consigli utili

Per le escursioni sono necessari scarponcini da trekking alti alla caviglia, indumenti caldi e comodi, coperture per la pioggia, zaino con capienza consigliata da 25 a 40 lt. Consigliati i bastoncini, specialmente in alcuni tratti dei percorsi.

Iscrizione al sito. Qualora non fossi già iscritto

Apri “Area Utente”, in Home Page e quindi “Registrati”. Questo passaggio può essere completato anche indipendentemente dalla partecipazione. E’ utile per ricevere le newsletter e indispensabile per il tesseramento e per aderire al singolo evento. Compila ogni campo della form d’iscrizione e clicca su “Registrati”.

Programma

ESCURSIONI

I percorsi scelti rientrano quasi tutti nel territorio che l’Unesco ha classificato come Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2014. Lo sviluppo complessivo dei percorsi coperti ha un 50 % su fondo asfaltato, quasi sempre stradine di crinale, secondarie e con traffico quasi inesistente. La scelta si rende obbligata per godere dei panorami migliori e seguire i percorsi di cresta, spesso “occupati” proprio dalle carrabili. Questo tipo di fondo ha però quasi sempre spazio in terra ed erba a lato strada, dove è possibile camminare. La panoramicità e bellezza dei paesaggi faranno dimenticare il tipo di fondo, normalmente non utilizzato per il trekking in natura. Sono comunque obbligatori gli scarponcini da escursionismo, per la presenza di terra che potrebbe essere bagnata e scivolosa in caso di piogge recenti.

Venerdì 27 ottobre

Partenza da Roma alle 8 e successivo Appuntamento sul posto alle 15.30.
Possibile visita di Alba o Castello di Cavour

Sabato 28 Ottobre. Trekking nella Terra del Barolo, l principe dei vini piemontesi

Iniziamo con un percorso classico quanto scenografico, dove i passi incrociano Borghi collinari che dominano le vallette che attraversate da torrenti hanno inciso e dato forma alle splendide creste oggi ricoperte di vigneti. La geologia e la mano dell’Uomo hanno creato una meravigliosa Armonia, non solo per la presenza dei filari, che dagli anni ’50 hanno progressivamente occupato i pendii delle colline, ma per la più antica presenza di imponenti edifici religiosi e militari che dominano i paesi. Il percorso si sviluppa quasi interamente sulle creste delle colline, intervallando tratti in asfalto a tratti in terra.
Il fondo non presenta difficoltà particolari e l’impegno è limitato. La distanza è di 17 km, dislivello in salita 300 mt, tempo di percorrenza escluse le soste 6 h.

Domenica 29 Ottobre. Trekking nella terra del Barbaresco, un altro splendido figlio del Nebbiolo.

Un altro Rosso importante, un altro percorso fra paesaggi esteticamente inebrianti che ci porterà da Alba, la patria del Tartufo Bianco, sulle colline completamente ricoperte di vigneti che producono il famoso vino.
Il tracciato è principalmente su stradelli interpoderali, come per le altre escursioni, ma non potrà evitare alcuni tratti in asfalto che serviranno da raccordo. La parte iniziale è tutta in salita, fino ai primi paesi collinari, legati fra loro da percorsi meno ripidi ma dagli scorci panoramici di sicuro effetto, fotografici.
La somma dei dislivelli in salita è di 510 mt, distanza di 17 km, tempo di percorrenza 5 h escluse le soste.

Lunedì 30 Ottobre. Trekking fra le bollicine. La terra del Moscato.

Facendoci guidare dal piacere del Cammino e volendo “gustare” le vigne che hanno prodotto fra i più pregiati vini d’Italia, non poteva mancare il Moscato o, comunque, il paesaggio che questa coltura ha scolpito negli ultimi decenni.
Come per gli altri percorsi, anche questo non presenta particolari difficoltà e ci fa “mancare il fiato” solo per la bellezza del paesaggio.
E’ un percorso che si sviluppa principalmente sui crinali delle colline, fra 400 e 500 mt di altezza, ma a differenza dei precedenti, non possiamo sottrarci ad un fondo che per la metà è in asfalto. Strade di collina semi deserte estremamente panoramiche che si elevano fra pendii ricoperti di vigneti. Non si consigliano scarpe da ginnastica ma scarponcini da trekking, anche bassi.
Le piccole frazione che si attraversano sono piccole, spesso niente più che gruppi di case. Avremo a 2/3 del percorso una degustazione in cantina
La somma dei tratti in salita ha un dislivello di 400 mt. La distanza è di 15 km. Tempo di percorrenza 5 h escluse le soste. Fondo agevole su stradine in asfalto e stradelli interpoderali. Il percorso è di sola andata. Verranno recuperate le automobili a fine escursione.

Martedì 31 Ottobre. Ancora Barolo, imperdibile

Finiamo in Bellezza. La zona del Barolo è indubbiamente il cuore delle Langhe, con la più alta concentrazione di vigneti e bellezze paesaggistiche. Per questo motivo, in questo ultimo giorno, non poteva mancare un altro splendido percorso fra vigne e cantine, castelli e borghi.
Attraversiamo il cuore del Barolo, toccando 4 fra i borghi più rappresentativi, in un saliscendi entusiasmante di filari dai colori accesi. Vedremo i castelli che quasi sempre dominano ogni paese, il famoso Cedro della famiglia Cordero di Montezemolo, Chiese e Cattedrali, in un susseguirsi impressionante di Cantine, dalle più semplici alle più blasonate.
Il fondo è comodo, non presenta difficoltà di sorta e va affrontato ammirando il paesaggio più che i nostri passi. E’ possibile ridurre l’impegno perché il percorso tocca 4 borghi di cui 2 sono intermedi, che ognuno può scegliere liberamente di far diventare la propria tappa finale.
Percorso integrale: il dislivello complessivo in salita è di 560 mt, diviso in tre salite distinte. La distanza è di 19 km e il tempo di percorrenza 6 ore escluse le soste.
Le tappe intermedie presentano questi valori:
Fino al primo Borgo. Distanza 5 km, dislivello in salita 130 mt
Fino al secondo Borgo: Distanza 10 km, dislivello in salita 260 mt
Intero percorso: Distanza 19 km, dislivello in salita 560 mt

Mercoledì 1 Novembre

Prima della partenza per i luoghi di provenienza, una breve visita ad Alba o al Castello di Cavour.
Rientro a Roma previsto per le 20

Informazioni aggiuntive

DestinazionePiemonte
PartecipantiMassimo 22, Minimo 8
Tessera richiestaTessera Sport, Tessera Sport Plus
AccompagnatoreGiuseppe D’Onofrio
Contatti+39 333.63.27.610, info@camminomediterraneo.com

ESCURSIONI

I percorsi scelti rientrano quasi tutti nel territorio che l’Unesco ha classificato come Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2014. Lo sviluppo complessivo dei percorsi coperti ha un 50 % su fondo asfaltato, quasi sempre stradine di crinale, secondarie e con traffico quasi inesistente. La scelta si rende obbligata per godere dei panorami migliori e seguire i percorsi di cresta, spesso “occupati” proprio dalle carrabili. Questo tipo di fondo ha però quasi sempre spazio in terra ed erba a lato strada, dove è possibile camminare. La panoramicità e bellezza dei paesaggi faranno dimenticare il tipo di fondo, normalmente non utilizzato per il trekking in natura. Sono comunque obbligatori gli scarponcini da escursionismo, per la presenza di terra che potrebbe essere bagnata e scivolosa in caso di piogge recenti.

Venerdì 27 ottobre

Partenza da Roma alle 8 e successivo Appuntamento sul posto alle 15.30.
Possibile visita di Alba o Castello di Cavour

Sabato 28 Ottobre. Trekking nella Terra del Barolo, l principe dei vini piemontesi

Iniziamo con un percorso classico quanto scenografico, dove i passi incrociano Borghi collinari che dominano le vallette che attraversate da torrenti hanno inciso e dato forma alle splendide creste oggi ricoperte di vigneti. La geologia e la mano dell’Uomo hanno creato una meravigliosa Armonia, non solo per la presenza dei filari, che dagli anni ’50 hanno progressivamente occupato i pendii delle colline, ma per la più antica presenza di imponenti edifici religiosi e militari che dominano i paesi. Il percorso si sviluppa quasi interamente sulle creste delle colline, intervallando tratti in asfalto a tratti in terra.
Il fondo non presenta difficoltà particolari e l’impegno è limitato. La distanza è di 17 km, dislivello in salita 300 mt, tempo di percorrenza escluse le soste 6 h.

Domenica 29 Ottobre. Trekking nella terra del Barbaresco, un altro splendido figlio del Nebbiolo.

Un altro Rosso importante, un altro percorso fra paesaggi esteticamente inebrianti che ci porterà da Alba, la patria del Tartufo Bianco, sulle colline completamente ricoperte di vigneti che producono il famoso vino.
Il tracciato è principalmente su stradelli interpoderali, come per le altre escursioni, ma non potrà evitare alcuni tratti in asfalto che serviranno da raccordo. La parte iniziale è tutta in salita, fino ai primi paesi collinari, legati fra loro da percorsi meno ripidi ma dagli scorci panoramici di sicuro effetto, fotografici.
La somma dei dislivelli in salita è di 510 mt, distanza di 17 km, tempo di percorrenza 5 h escluse le soste.

Lunedì 30 Ottobre. Trekking fra le bollicine. La terra del Moscato.

Facendoci guidare dal piacere del Cammino e volendo “gustare” le vigne che hanno prodotto fra i più pregiati vini d’Italia, non poteva mancare il Moscato o, comunque, il paesaggio che questa coltura ha scolpito negli ultimi decenni.
Come per gli altri percorsi, anche questo non presenta particolari difficoltà e ci fa “mancare il fiato” solo per la bellezza del paesaggio.
E’ un percorso che si sviluppa principalmente sui crinali delle colline, fra 400 e 500 mt di altezza, ma a differenza dei precedenti, non possiamo sottrarci ad un fondo che per la metà è in asfalto. Strade di collina semi deserte estremamente panoramiche che si elevano fra pendii ricoperti di vigneti. Non si consigliano scarpe da ginnastica ma scarponcini da trekking, anche bassi.
Le piccole frazione che si attraversano sono piccole, spesso niente più che gruppi di case. Avremo a 2/3 del percorso una degustazione in cantina
La somma dei tratti in salita ha un dislivello di 400 mt. La distanza è di 15 km. Tempo di percorrenza 5 h escluse le soste. Fondo agevole su stradine in asfalto e stradelli interpoderali. Il percorso è di sola andata. Verranno recuperate le automobili a fine escursione.

Martedì 31 Ottobre. Ancora Barolo, imperdibile

Finiamo in Bellezza. La zona del Barolo è indubbiamente il cuore delle Langhe, con la più alta concentrazione di vigneti e bellezze paesaggistiche. Per questo motivo, in questo ultimo giorno, non poteva mancare un altro splendido percorso fra vigne e cantine, castelli e borghi.
Attraversiamo il cuore del Barolo, toccando 4 fra i borghi più rappresentativi, in un saliscendi entusiasmante di filari dai colori accesi. Vedremo i castelli che quasi sempre dominano ogni paese, il famoso Cedro della famiglia Cordero di Montezemolo, Chiese e Cattedrali, in un susseguirsi impressionante di Cantine, dalle più semplici alle più blasonate.
Il fondo è comodo, non presenta difficoltà di sorta e va affrontato ammirando il paesaggio più che i nostri passi. E’ possibile ridurre l’impegno perché il percorso tocca 4 borghi di cui 2 sono intermedi, che ognuno può scegliere liberamente di far diventare la propria tappa finale.
Percorso integrale: il dislivello complessivo in salita è di 560 mt, diviso in tre salite distinte. La distanza è di 19 km e il tempo di percorrenza 6 ore escluse le soste.
Le tappe intermedie presentano questi valori:
Fino al primo Borgo. Distanza 5 km, dislivello in salita 130 mt
Fino al secondo Borgo: Distanza 10 km, dislivello in salita 260 mt
Intero percorso: Distanza 19 km, dislivello in salita 560 mt

Mercoledì 1 Novembre

Prima della partenza per i luoghi di provenienza, una breve visita ad Alba o al Castello di Cavour.
Rientro a Roma previsto per le 20

27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato
27-ottobre-2017-trekking-in-langhe-e-monferrato

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Lascia una recensione

Rating