Da Sabato 17 a Sabato 24 Giugno
Partenza
8 giorni
Durata
Luogosanto
Località
Medio
Impegno

Trekking Gallura, costa e isole, vista e percorsa a piedi. Una Meraviglia del Mediterraneo   

Scadenza Iscrizione: 30 Maggio

Trekking Gallura. La meravigliosa campagna gallurese, i suoi fantastici granitici monti, fra cui l’imponente Monte Limbara, gli antichi stazi dei pastori, le sugherete e le spettacolari fioriture, Nuraghi e Domus de Janas, Menhir e Dolmen, cucina, mare e sole ci accolgono davanti a una delle coste più celebrate del Mediterraneo.

Luoghi come le isole di Caprera e Tavolara, l’arcipelago della maddalena, la Costa Paradiso e Capo Testa, sono fra le icone meritatamente più celebri della Sardegna, regione di Natura per eccellenza. Un viaggio in cui il piacere della Natura in Cammino si completa con la bellezza del paesaggio, relax e turismo nelle limpide acque del mare gallurese. Alloggio in un bell’agriturismo della campagna gallurese. Non mancheranno momenti di relax al mare.

 

  • Primo Appuntamento: Sabato 17 Giugno, Roma, Stazione Metro B Eur Palasport, ore 7.15
  • Secondo Appuntamento: Porto di Civitavecchia, ore 8.30
  • Rientro a Roma:  Sabato 24 Giugno, ore 22 circa.

 

  • Spese individuali:
  • Organizzazione, Accompagnatore, Guida da Roma e Guide locali: 120 euro
  • Sette giorni di Mezza Pensione presso Agriturismo: 350 euro a persona in camera doppia/matrimoniale
  • Pranzi
  • Supplemento per chi scelga la camera uso singola, 20 euro a notte
  • Spese per trasporto in automobile per l’intera settimana: costo indicativo di 40 euro a persona, comprensivo di carburante e pedaggio autostradale. Qualora si scelga il trasporto in Minibus: 120 euro di noleggio a persona + carburante, pedaggio autostradale e parcheggi per un totale indicativo, compreso noleggio, di 135 euro a persona
  • Trasporto in Nave, passaggio ponte, comprensivo di passaggio automobile, circa 120 euro a persona, a/r.
  • Battelli per Tavolara, 16 euro a persona, e La Maddalena, 11 euro a persona
  • Tessera associativa, ove scaduta o non sottoscritta, 15 euro

Come partecipare

Per aderire a questa proposta Trekking è sufficiente contattare il 333 6327610 o inviare una e-mail a info@camminomediterraneo.com indicando, nome, cognome e numero di cellulare.

E’ anche necessaria l’iscrizione al sito: Apri “Area Utente”, in Home Page e quindi “Registrati”.

Se contattati tramite e-mail, daremo una risposta indicando i passaggi successivi per completare l’iscrizione al Trekking/Viaggio e per dare e richiedere ulteriori informazioni.

Prima della partenza verrà inviata una e-mail per informazioni pratiche, utili ad un corretto accesso all’attività

 

Trasporto

Verranno utilizzate automobili private e/o Minibus noleggiati direttamente dalla Guida o altro partecipante. Per chi avesse bisogno di passaggi deve comunicare direttamente alla Guida responsabile. Automobili private: i passeggeri divideranno in parti uguali 10 centesimi a Km + l’eventuale pedaggio autostradale, parcheggi a pagamento e servizi legati al suo uso.

Il trasferimento in Sardegna avverrà con Nave Tirrenia, sia per l’andata sia per il ritorno.

Sabato 17 Giugno, Tratta Civitavecchia – Olbia: partenza nave Tirrenia alle ore 9 dal porto di Civitavecchia in arrivo al porto di Olbia alle ore 14.30. Sistemazione “passaggio ponte”, con auto al seguito.

Sabato 24 Giugno, Tratta Olbia – Civitavecchia: partenza nave Tirrenia alle ore 15 dal porto di Olbia in arrivo al porto di Civitavecchia alle ore 20.30. Sistemazione “passaggio ponte”, con auto al seguito.

Ogni partecipante può scegliere orari e mezzi di trasporto alternativi a quelli indicati.

Si richiede puntualità agli appuntamenti.

 

Collocazione e Albergo

Sette giorni di Mezza Pensione presso Agriturismo situato nelle meravigliose campagne galluresi, a 7 km dal paese di Luogosanto. Camere doppie, matrimoniali o con letti separati o uso singola. Trattamento di Mezza Pensione.

 

Consigli utili

Obbligatori:

Scarponcini da trekking, alti alla caviglia, possibilmente impermeabili.

Acqua abbondante durante le escursioni

Fortemente consigliati

Bastoncini.

Pantaloni lunghi

Consigliati:

Occorrente per spiaggia e bagno in mare.

Abiti comodi e leggeri

Protezione per gli insetti

Crema solare e cappellino.

Per alcune escursioni si richiede passo fermo e abitudine all’escursionismo, per la presenza anche di tratti accidentati e aspri, quando presenti sono specificati nel Programma

 

Iscrizione al sito. Qualora non fossi già iscritto

Apri “Area Utente”, in Home Page e quindi “Registrati”. Questo passaggio può essere completato anche indipendentemente dalla partecipazione. E’ utile per ricevere le newsletter e indispensabile per il tesseramento e per aderire al singolo evento. Compila ogni campo della form d’iscrizione e clicca su “Registrati”.

 

Tesseramento. Per chi non avesse Tessera in corso di validità

La Tessera ha una durata solare, 365 giorni dal giorno di emissione. L’importo relativo alla tessera sottoscritta può essere versato in contanti alla Guida. E’ necessaria per accedere alle attività.

Per il Tesseramento è necessaria l’Iscrizione al sito.

 

Programma

Il Programma sotto indicato è suscettibile di variazione, a discrezione della Guida, sulla base delle condizioni meteo marine e di sicurezza dei partecipanti. Potrebbero essere annullate, sostituite o spostate le date per ogni singola le escursione.

Sabato 17 Giugno: Partenza, Appuntamenti, Viaggio.

Primo Appuntamento: Roma, Stazione Metro B Eur Palasport, ore 7.15

Secondo Appuntamento: Porto di Civitavecchia, ore 8.30

Ci imbarcheremo con Nave Tirrenia dal Porto di Civitavecchia.

Tratta Civitavecchia – Olbia: partenza alle ore 9 dal porto di Civitavecchia in arrivo al porto di Olbia alle ore 14.30. Sistemazione “passaggio ponte”, con auto al seguito. Giunti ad Olbia, trasferimento all’Agriturismo. Passeggiata di “ambientazione”, nella magnifica campagna gallurese.

 

Domenica 18: La Vetta della Gallura. Il Monte Limbara

L’imponente mole del complesso montuoso del Limbara domina la Sardegna nord-orientale ed è il più caratteristico massiccio granitico sardo. Con i suoi 1359 mt della Punta Sa Beritta è la montagna più alta della Sardegna settentrionale e il secondo gruppo montuoso dell’isola.

Il massiccio è costituito in gran parte da graniti rosa a grana media, notissimi per il particolare aspetto che conferiscono al paesaggio. I differenti tipi di clima che si sono succeduti nelle diverse ere geologiche hanno modellato sui vasti paesaggi granitici della Gallura una grande varietà di interessanti forme, come i tipici rilievi isolati che si innalzano sulle estese superfici pianeggianti e le alte pile di blocchi rocciosi, con forme di rara bellezza che si elevano sulle superfici circostanti.

I più caratteristici sono certamente i notissimi tafoni, creati dal lungo lavoro di erosione e cesellatura dell’acqua e del vento attraverso complessi processi chimici e incisivi meccanismi di abrasione. Ma l’aspetto più tipico del rilievo granitico è dato dalle Serre, un susseguirsi di creste che ricordano i denti di una sega.

Le lame di roccia alte e scoscese delle serre si alternano a strette gole oppure a piccole valli con declivi dolci dovuti al processo di alterazione della roccia.

Il percorso si sviluppa su sentieri che gradualmente salgono verso il massiccio, con tratti anche ripidi. Il fondo è in ottime condizioni e facile da percorrere. La distanza è di 12 km, il dislivello in salita 700 mt. Tempo di percorrenza 5 h escluse le soste. Pranzo al sacco

Il percorso non prevede il raggiungimento della vetta ma si presenta comunque panoramico e naturalisticamente di grande valore. E’ possibile raggiungere la vetta, per chi abbia attitudine alla montagna, a tratti esposti e accidentati.

In questa giornata, oltre alla Guida da Roma, saremo coadiuvati da una Guida locale.

 

 Lunedì 19: La Meravigliosa Costa sarda: Da isola Rossa a Costa Paradiso

Percorriamo un tratto di costa fra i più suggestivi della Sardegna, dove inizia il granito gallurese. La Gallura inizia proprio lì, dopo Castelsardo, e subito appaiono i primi contrafforti granitici. Il colore delle rocce è rosa intenso, le superfici cristalline, scintillanti sotto il sole. Le rocce lavorate dal mare e dal vento assumono le forme più stravaganti. Sono i tafoni: un bestiario inesauribile per chi abbia un po’ di fantasia. Appaiono aquile e serpenti, cani e diavoli, teste, mani e piedi giganteschi.

Esili sentieri si inerpicano fra questi monumenti silenziosi e un terriccio sterile, frutto dell’erosione del granito, scricchiola sotto ai piedi.

Il percorso non presenta difficoltà se non per la mancanza di segnaletica ma ci offre uno spettacolo unico, fra il mare e il granito, con intermezzi in alcune cale, veri gioielli incastonati fra le suggestive rotondità granitiche che ci permettono soste e bagni. Il pranzo è al sacco

Il dislivello è scarso, la distanza è di circa 15 km, tempo di percorrenza 5 ore.

Martedì 20: Monte Cugnana, il balcone della Costa Smeralda

Balcone naturale, altezza 650 mt, di fronte alla Costa Smeralda, è la cima più alta e panoramica di questa zona della Gallura occidentale.

La maggior parte del percorso si sviluppa su mulattiera, senza particolari difficoltà e con un alto valore paesaggistico. E’ il tipico paesaggio gallurese, dove le cime granitiche scolpite dagli agenti atmosferici si ergono fra i profumi delle essenza da macchia mediterranea, sughere e fioriture tardo primaverili. Giunti a ridosso della cima inizia il tratto più impegnativo, adatto a che abbia abitudine alla montagna, per la necessità di avere un buon equilibrio sui massi granitici che precedono la vetta, da aggirare o scalare e fra anfratti che si presentano sul tratto finale.

Dislivello in salita, compreso il tratto finale per la cima, 485 mt. In questa giornata alla Guida ufficiale si affiancheranno anche due esperti escursionisti del posto.

Distanza totale 10 km. Tempo di percorrenza 5 h a/r. Pranzo al sacco

Al termine ci sposteremo nella zona di Arzachena per la visita dei siti archeologici, fra i più importanti della Gallura: le Tombe dei Giganti. Rientro in Agriturismo.

Un programma alternativo in questa giornata potrebbe essere la visita di Bonifacio, il Borgo più bello della Corsica. Imbarco a Santa Teresa di Gallura. L’alternativa è possibile in base alla disponibilità di mezzi di trasporto dall’agriturismo al Porto, a/r

 

Mercoledì 21: Caprera: l’isola di Garibaldi

Oltre Punta Falcone, punto più settentrionale dell’isola, la costa gallurese si sfrangia in promontori, fiordi, isole e scogli.

Da Santa Teresa di Gallura a Capo Coda Cavallo, sembra che l’angolo nord orientale dell’isola sia esploso, sparando frammenti di granito nel Mediterraneo. Camminare lungo la costa di fronte alle isole dell’arcipelago della Maddalena vuol dire perdere l’orientamento, per il sovrapporsi continuo dei profili delle isole all’orizzonte. In mezzo acque limpidissime e quasi lagunari, dove non manca quasi mai il vento.

E’, la nostra, una visita in punta di piedi in un tempio della Natura e della Storia. La bellezza di Caprera non ha bisogno di presentazioni e noi ne percorreremo una parte entrandovi nel cuore paesaggistico.

Anche in questa giornata, il dislivello è scarso. Occorre un po’ di attenzione nella parte del percorso che scende a Cala Coticcio. Distanza 12 km, tempo di percorrenza 4 h 30’. Possibilità di bagno nella bella caletta.

 

Giovedì 22: La fantastica Isola di Tavolara

L’Isola, maestoso scoglio lungo circa 6 km, si eleva a 565 mt di altezza. Sporadicamente affiorano le rocce granitiche che fanno da base alla sovrastante struttura calcarea. Inconfondibile ed affascinante la sua sagoma, un parallelepipedo sconnesso ed inevitabilmente irregolare si staglia all’orizzonte. L’escursione sull’isola è affascinante e accessibile per un escursionista medio, fino a quota 500, il cosiddetto Campo base. Per gli ultimi 60 mt occorre imbragatura e doti alpinistiche.

L’escursione a Tavolara è una meravigliosa avventura, arricchita dalla sua storia (vedi La leggenda del “Regno di Tavolara”). Ci si imbarca da orto San paolo e in poco tempo si raggiunge la parte Ovest dell’isola.

L’escursione non à delle più semplici: percorso ripido che richiede passo fermo e abitudine alla montagna. In questa giornata alla Guida ufficiale si affiancheranno anche due esperti escursionisti del posto.

Chi voglia cimentarsi nella salita alla cima, dopo aver raggiunto la panoramica posizione del Campo Base (500 mt), verrà accompagnato dalle due Guide locali, con imbragatura e assistenza alpinistica.

Dislivello totale; 500 mt per il percorso accessibile agli escursionisti e 565 mt per chi voglia raggiungere la cima. Si raccomanda attrezzatura adatta per il trekking, con scarponi robusti, bastoncini, crema solare, acqua abbondante.

Chi non volesse fare questa escursione potrebbe rilassarsi nelle spiagge prossime a Porto San Paolo o fermarsi nelle spiagge dell’isola o altro secondo opportunità personali.

 

Venerdì 23: Capo Testa, il Regno della Fantasia

La penisola di Capo Testa è fra i paesaggi più celebri e belli della Sardegna. Ne percorreremo alcuni comodi sentieri, sin dove l’asprezza delle rocce richiederebbe doti da semi arrampicata (o quantomeno l’uso delle mani). Il giro non è completo, si interrompe all’altezza della splendida Valle della luna che si percorre verso l’interno, a raggiungere il punto di partenza.

Anche qui le rocce granitiche sono il vero spettacolo, ancor più del meraviglioso mare che ci circonda a pochi passi dal sentiero. Le rocce granitiche, modellate dal vento, dal tempo atmosferico e dall’aria marina, entusiasmano con figure fantasiose, torri rocciose e cavità. Piccole insenature balneari mitigano la vivace linea di costa, dove sarà possibile fare il bagno.

La difficoltà è bassa, 120 mt di dislivello in salita, 2 h 30’ di cammino e 7 km la distanza.

Oppure la più impegnativa prova, per completare il giro, sul lato di costa. Quest’ultimo richiede equilibrio, un po’ di arrampicata e mancanza di vertigini. Al termine, per tutti, bagno nelle splendide acque che lambiscono le 12 calette del promontorio.

Il giro completo richiede 5 ore, considerando alcune difficoltà nel percorso e soste per il bagno. Dislivelli in salita 120 mt, distanza 9,5 km.

Questo programma giornaliero potrebbe essere sostituito o affiancato da altra escursione in zona diversa da Capo Testa. In questo caso saremmo assistiti, anche oggi da Guida locale

 

Sabato 24 Giugno: Capo Figari e rientro.

Partenza dall’Agriturismo, dopo colazione in direzione di Olbia.

Nel giorno della partenza, proponiamo una passeggiata piacevole e poco impegnativa. Capo Figari si trova non lontano da Olbia, adatto per attività non impegnativa prima della partenza. Il Capo chiude il celebre Golfo Aranci e nella sua parte terminale si protende verso il mare regalando ai camminatori uno spettacolo meraviglioso su tutta la Costa Smeralda.

Al termine, spuntino prima della partenza e imbarco ad Olbia con Nave Tirrenia in partenza alle ore 15 e in arrivo al porto di Civitavecchia alle ore 20.30. Sistemazione “passaggio ponte”, con auto al seguito.

 

 

Additional information

DestinazioneSardegna
AccompagnatoreGiuseppe D’Onofrio
Contatti+39 333.63.27.610, info@camminomediterraneo.com
Tessera richiestaTessera Sport, Tessera Sport Plus
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura
17-giugno-2017-trekking-e-mare-in-gallura

Tour Reviews

There are no reviews yet.

Leave a Review

Rating