Giorno 9
Partenza
Luglio
Mese
2 giorni
Durata
Tagliacozzo, L’Aquila
Località
Medio
Impegno

Il Parco Naturale dei Monti Simbruini. Trekking nella terra di Ascanio: l’orefice dei Re.

In occasione della splendida Festa “Ascanio”, incroceremo in nostri passi Trekking sui verdi Monti Simbruini, con Storia, Musica, Teatro, Arte, Gastronomia e Antichi Mestieri, in scena e da gustare nella graziosa Tagliacozzo, uno dei centri più belli e vivaci d’Abruzzo, ai confini con il Lazio. A cena nelle botteghe medievali del centro, a gustare antichi piatti della Tradizione, in occasione della rievocazione storica dedicata ad Ascanio, celebre orefice medievale originario di Tagliacozzo.

PRIMO APPUNTAMENTO Sabato 9 Luglio – Roma, Piazza Bologna 1, Bar Meeting Place
Ore 7.50
SECONDO APPUNTAMENTO Campo Rotondo, Ore 9.30
RIENTRO A ROMA Domenica 10, ore 20 circa
QUOTA ASSOCIATIVA:
Organizzazione, accompagnatore e Guide Ambientali: 40 euro

 

SPESE A CARICO DEL SOCIO
Tessera Associativa
Cena e Pranzi. La cena si consuma nelle taverne medievali, costo contenuto, secondo consumo e i pranzi sono al sacco.
Spese di trasporto

Supplemento camera singola 20 euro

Note

Come partecipare: Puoi trovare Info utili alla Pagina Associazione/Aderisci

Il socio è tenuto a inviare tramite bonifico la quota associativa di 40 euro entro la data di scadenza indicata. Le rimanenti spese verranno coperte in contanti sul posto.

Trasporto:  Verranno utilizzate automobili private e/o Minibus noleggiati direttamente dalla Guida o altro partecipante. Per chi avesse bisogno di passaggi deve comunicare direttamente ai responsabili dell’Associazione.

Automobili private: i passeggeri divideranno in parti uguali 10 centesimi a Km + l’eventuale pedaggio autostradale, parcheggi a pagamento e servizi legati al suo uso.
Eventuale Noleggio Minibus: 120 euro al giorno, da dividere fra i passeggeri. Questi divideranno in parti uguali anche le spese di carburante ed eventuale pedaggio autostradale. Il Contratto di noleggio è intestato al conducente e non all’Associazione.

Alloggio: Albergo situato a Tagliacozzo

 

Consigli utili

Per le escursioni è necessario indossare calzature idonee, scarponcini da trekking alti alla caviglia. Bastoncini e zaino da trekking di grandezza fra 20 e 45 lt. Indumenti per la pioggia, calze e magliette di ricambio, 2 lt di acqua e pranzo al sacco quando specificato, crema solare e cappellino. Sconsigliati i pantaloni corti.

 

Additional information

DestinazioneAbruzzo
Tessera richiestaTessera Sport, Tessera Sport Plus
PartecipantiMassimo 16, Minimo 6
AccompagnatoreGiuseppe D’Onofrio
Contatti+39 333.63.27.610, info@camminomediterraneo.com

Sabato 9 Luglio

Primo Appuntamento: Roma, Piazza Bologna 1, Bar Meeting Place, ore 7.50
Secondo Appuntamento: Campo Rotondo. Ore 9.30
Giunti a Tagliacozzo, proseguiremo per la nostra escursione, in partenza dalla zona di Campo Rotondo.
Il percorso non presenta caratteri di difficoltà, si sviluppa fra verdi prati e rigogliosi boschi, fino alla dolce piana di Campo Ceraso. Il ritorno è su percorso diverso, in parte coincidente con il famoso Sentiero Italia, arteria in Cammino, che attraversa l’intera penisola e le isole maggiori.
Distanza 16 km
Dislivello in salita 200 mt
Tempo di percorrenza escluse le soste 5 h
Il paesaggio che incontriamo in questi due giorni, e in questa escursione, è di una sorprendente rigogliosità boschiva, grandi faggete ci accolgono con la loro imponenza, quasi ad intimorire e stordire l’appassionato escursionista. I Monti qui non sono maestosi come il vicino Gran Sasso ma sicuramente le imponenti compagini boschive, gli estesi prati, le distese floreali, si annoverano fra i più bei paesaggi italiani, con pochi pari nel centro Italia.
Alla fine della nostra escursione, tutti insieme in Albergo, per prepararci alla Festa, una delle più belle d’Abruzzo. Vivremo gli spettacoli di Piazza, ascolteremo musica e balleremo, chi vorrà. Una caratteristica bottega ci accoglierà per la cena, su “scomode e festaiole panche”, tavolacci alla vecchia maniera e piatti antichi.

Domenica 10

Dopo colazione ci trasferiamo nuovamente verso i Monti, a sentire nuovamente i profumi e l’aria fine delle faggete.
Oggi l’escursione sarà più breve e con un dislivello maggiore, senza presentare tuttavia difficoltà particolari. Lo spirito di questi due giorni è di godere di atmosfere, Festa rievocativa e natura, in perfetta armonia, avendo tempo ed energie per entrambi.
Il paesaggio si arricchisce di panorami più ampi, orizzonti lontani che si possono godere già dalla cresta che ci porterà sul Monte Tarino, quota 1961 mt.
Il dislivello in salita è di 650 mt, la distanza 12 km
Tempo di percorrenza 4 h escluse le soste.
Escursione parzialmente ad anello. Chi volesse potrebbe ridurre l’impegno, consultando preventivamente la Guida.

Tour Reviews

There are no reviews yet.

Leave a Review

Rating