fbpx
______333.632.7610 info@camminomediterraneo.com

Bramito dei cervi nel Parco Nazionale d’Abruzzo

Tre giorni

Il Parco più affascinante del centro Italia, per la ricchezza e varietà naturale, si estende fra Abruzzo, Lazio e Molise. La bellezza dell’Appennino qui si mostra nel suo massimo splendore
Vi entriamo per cogliere uno dei momenti più importanti dell’anno, la stagione degli amori e dei duelli tra i cervi del Parco. Portare il binocolo

Da venerdì 4 a domenica 6 ottobre

Guida Ambientale Escursionistica: Giuseppe D’Onofrio

Impegno: medio facile

Termine adesioni: 15 settembre

Spese individuali previste:

•  Assistenza Tecnica: 80 euro
•  Due giorni di Mezza Pensione in camera doppia: 110 euro
•  Supplemento camera uso singola: 12 euro al giorno (solo tre disponibili)
•  Pranzi
•  Spese di trasporto in automobile 

 

 

Trekking di impegno medio e facile

Guida Ambientale Escursionistica: Giuseppe D’Onofrio

iscritto ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche), tessera LA 190
La Guida è assicurata per la responsabilità civile personale ai sensi di legge, per danni involontariamente arrecati a terzi, compresi gli “accompagnati”, nella loro qualità di GAE durante l’attività escursionistica e/o durante le attività preparatorie alle escursioni.

  • Le escursioni in programma possono essere modificate o annullate, a discrezione della Guida, per motivi meteo e di sicurezza.
  • Per la partecipazione non è prevista Tessera

Come partecipare

•  A conferma ti chiedo di inviare acconto di 80 euro entro il 15 settembre tramite bonifico su iban IT79L3608105138262093462099, intestato a Giuseppe D’Onofrio
L’adesione si perfeziona con l’invio dell’acconto.
La quota relativa all’albergo e agli altri servizi è saldata direttamente da ogni singolo partecipante
•  Prima della partenza verrà inviata una e-mail per informazioni pratiche, utili ad un corretto accesso all’attività
•  Contatti: Giuseppe 333 6327610 – info@camminomediterraneo.com Reperibile anche tramite whatsApp e SMS
Se non mi sarà possibile rispondere subito ricontatterò in breve tempo. Utile ricevere un messaggio con nome, cognome e indirizzo e-mail

 

Alloggio e Pasti

•  Albergo*** Ai 4 Camosci a Civitella Alfedena. Camere doppie e singole con bagno interno. Disponibili solo 3 camere singole
Sito web: http://www.4camosci.it/ 

Note importanti e dotazioni

Necessari
•  scarponcini da trekking
•  zaino con capienza consigliata da 30 a 50 lt
•  coperture per la pioggia

Portare binocolo

Consigliati
•  indumenti caldi e comodi
•  bastoncini, specialmente in alcuni tratti dei percorsi

    Trasporto

    •  Verranno utilizzate automobili private. Per chi avesse bisogno di passaggi deve comunicare direttamente alla Guida responsabile.
    Automobili private:
    Tempo previsto di viaggio da Roma per Civitella Alfedena: 3 ore
    Il costo previsto per questo viaggio in automobile, con equipaggio composto da autista (esente) e tre passeggeri è di 30 euro a passeggero, comprensivo di pedaggio autostradale e carburante

    Assicurazione Infortuni
    La copertura assicurativa Infortuni è facoltativa può essere sottoscritta per la durata di 365 gg oppure per ogni singola giornata di attività

    La durata annuale ha un costo di 10 euro e va sottoscritta entro 5 gg dalla escursione. E’ operante dal momento in cui il tesseramento risulta completato e scadrà alle ore 24.00 del 365° giorno successivo.

    L’assicurazione giornaliera ha un costo di 1 euro per ogni giornata e può essere sottoscritta anche il giorno prima. Il mio consiglio è di sottoscrivere quella annuale per avere una copertura nell’arco dell’anno, senza ulteriori formalità

    Per sottoscrivere la polizza occorre scaricare sul proprio cellulare, da Google Play o da Apple Store, l’App Trip&Trek e procedere all’iscrizione. In questo modo la sottosciione e la copertura sono immediate

    L’Assicurazione è collegata al tesseramento EIC (Escursioni Italia Club) garantisce un’ampia tutela in caso di infortuni occorsi esclusivamente durante le attività escursionistiche organizzate e riconosciute da E.I.C. o A.I.G.A.E. (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche), quindi valida per qualsiasi escursione guidata da una Guida Ambientale Escursionistica, regolarmente iscritta ad AIGAE

    La copertura assicurativa annuale  
    Le garanzie oggetto dell’assicurazione sono:
    Morte: capitale assicurato € 50.000,00
    Lesioni: capitale assicurato € 100.000,00, la % della lesione è da identificare nella Tabella Lesioni allegata alla polizza. Questa tabella può essere inviata in qualsiasi momento a chi ne faccia richiesta
    Franchigia: 3%. L’indennizzo è soggetto ad una franchigia del 3%, pertanto se la percentuale prevista nella Tabella Lesioni è pari o inferiore al 3%, non è dovuto alcun indennizzo; per percentuali superiori al 3% l’indennizzo viene riconosciuto solo per la parte eccedente il 3%.
    Rimborso Spese Mediche: massimale € 2.000,00 per sinistro e per anno, scoperto € 100,00 per sinistro (è la parte che rimane a carico dell’infortunato) – la garanzia opera solo a seguito di infortunio con lesione indennizzabile (pertanto sopra al 3%).
    Le garanzie operano senza limiti di età e in tutto il mondo.

    Un abbraccio a tutti e buon tempo
    Vi aspetto per camminare insieme
    Giuseppe

    Appuntamenti

    •  Primo Appuntamento: Roma, Via Roccella Jonica, Bar Tex, ore 8.30
    •  Secondo Appuntamento: Albergo a Civitella Alfedena, ore 11.
    •  Fine attività: Domenica 6 ottobre, ore 17 circa, partenza per i luoghi di provenienza

     

     

    Contatti

     Per informazioni tecniche e su attività trekking contattare la Guida
    Giuseppe: 333 6327610 oppure info@camminomediterraneo.com

    Il programma

    Le escursioni in programma possono essere modificate o annullate, a discrezione della Guida, per motivi meteo e di sicurezza.
    Per la partecipazione non è prevista Tessera da sottoscrivere. Assicurazione Infortuni facoltativa
    Per partecipare alla escursione è obbligatorio l’utilizzo di scarponcini da trekking alti alla caviglia
    La Guida può escludere (o eventualmente dare indicazioni per una attività “ridotta”), da una o più giornate trekking, chi non abbia calzature idonee e avere abitudine e preparazione agli specifici percorsi trekking

    NOTE

    Ho scelto una presenza su tre giorni perché il momento migliore per ascoltare e osservare i cervi in calore è il pomeriggio, fino all’imbrunire. Su due giorni avremmo avuto solo il sabato pomeriggio come opportunità, non volendo rientrare tardi la sera di domenica ai luoghi di provenienza
    Quindi maggiore probabilità e varietà di intercettare questi momenti particolari, con due pomeriggi a disposizione

    Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, uno dei più antichi d’Italia, con un primo embrione già negli anni venti del ‘900.
    Per chi abiti nel centro Italia e non solo è il riferimento principale quando si pensa a Natura, relax e bellezza.
    Torniamo tra i monti e i fiumi abruzzesi per scoprire insieme uno degli eventi più suggestivi del mondo animale, la stagione degli amori e delle lotte rituali tra cervi maschi per avere il diritto alla riproduzione esclusiva tra le femmine del proprio territorio, essendo i cervi animali poligami
    Con l’avvicinarsi della fine della stagione calda, inizia il periodo del bramito: il migliore per gli amanti della natura che vogliono avvistare i cervi, ascoltare i loro richiami e magari assistere a qualche combattimento ritualizzato.
    Durante il calore, i maschi si impegnano in un’attività vocale molto intensa per attirare le femmine e minacciare gli avversari. Il successo di accoppiamento dei maschi dipende fortemente dalla capacità di combattere
    Borghi come Barrea, Villetta Barrea, Opi e Civitella Alfedena sono affascinanti paesi che si affacciano dolcemente sul Lago di Barrea che, per quanto artificiale, mostra una straordinaria bellezza, alimentato dalle acque del Sangro

    Venerdì 4 ottobre: a caccia di suoni

    Grado di difficolta: medio basso
    Le escursioni di questi tre giorni sono scelte in funzione della “caccia” ai cervi e l’impegno previsto è finalizzato al raggiungimento delle zone migliori a questo scopo
    Ho scelto una presenza su tre giorni perché il momento migliore per ascoltare e osservare i cervi in calore è il pomeriggio, fino all’imbrunire. Su due giorni avremmo avuto solo il sabato pomeriggio come opportunità, non volendo rientrare tardi la sera di domenica ai luoghi di provenienza
    Quindi maggiore probabilità e varietà di intercettare questi momenti particolari, con due pomeriggi a disposizione

    Dopo aver lasciato i bagagli in albergo ci spostiamo con le macchine al punto di inizio escursione, nella zona di Barrea. E’ un percorso circolare in una delle zone dove con maggiore probabilità è possibile ascoltare il bramito dei cervi o osservarli nel loro rituale di sfida
    Il percorso è su sentiero e parte da quota 1168 per toccare la massima altitudine di 1700 mt. Da questo punto si torna verso le automobili passando dalle radure dove c’è la maggiore presenza di cervi
    Distanza: 12 km
    Dislivello in salita: 550 mt
    Tempo di percorrenza comprese le dovute soste: 6 ore
    Per tutte le escursioni indossa scarponcini alti da trekking, a proteggere le caviglie e porta un binocolo (anche prestato)

    Sabato 5 ottobre: Pescasseroli e la zona del monte Marsicano

    Grado di difficoltà: medio basso
    Oggi ci spostiamo a Pescasseroli da dove inizia il percorso che si distende nella parte Nord del monte Marsicano, altra zona dove statisticamente è maggiore la presenza di cervi
    In questo caso il percorso è di andata e ritorno su stesso sentiero
    Prima di iniziare il percorso ci fermeremo a Pescasseroli per una breve visita
    Distanza: 15 km
    Dislivello in salita: 550 mt
    Tempo di percorrenza comprese le dovute soste: 7 ore
    Siccome si tratta di un percorso andata e ritorno su stesso sentiero, se qualcuno volesse fermarsi un po’ prima potrebbe farlo, riducendo così l’impegno

    Domenica 6 ottobre: lago di Barrea e la Camosciara

    Ultimo giorno con impegno ridotto
    Ancor più in questa giornata si rende importante l’utilizzo di un binocolo perché da questa zona è possibile avvistare i cervi che potrebbero essere al di là del fiume Sangro, nella parte sud est del monte Marsicano
    La Camosciara è una bella valle boscosa e ricca di acque, oggi Riserva naturale tra le più note del Parco
    Una passeggiata per ammirare questo splendido anfiteatro naturale, habitat ideale del Camoscio. Ripercorriamo il torrente Scerto, visiteremo le cascate delle Ninfe e delle Tre Cannelle.
    Godremo di questa splendida natura e se avremo fortuna potremo ancora ascoltare il bramito del cervo, sebbene meno probabile in questa ora della giornata
    Partiremo a piedi direttamente dall’albergo
    Distanza: 12 km
    Dislivello in salita: 300 mt
    Tempo di percorrenza: 5 ore
    Al termine breve sosta sulle rive del lago di Barrea e partenza per i luoghi di provenienza

    Appunti di viaggio…

    Pronto a partire?

    6 + 13 =

    X contatti veloci:

    Se hai bisogno di informazioni aggiuntive, compila il modulo accanto, o scrivimi a info@camminomediterraneo.com

    Oppure chiama al numero: (+39) 333.632.7610

    Proprietario del sito web:  cammino mediterraneo – di Giuseppe D’Onofrio – Partita IVA – 14405561003

    condividi