fbpx
______333.632.7610 info@camminomediterraneo.com

La forra del Biedano, fra Barbarano

Romano e Blera

Antichi borghi, romantiche ferrovie, una natura

spettacolare e selvaggia e le suggestive vie Cave

Etrusche

1 giorno

Percorreremo due itinerari che collegano i centri di Barbarano e Blera, affascinanti borghi della Tuscia. Il primo, percorso all’andata, è l’antica via aperta dal torrente Biedano; il secondo, percorso al ritorno, è un piccolo tratto della moderna ferrovia di inizio ’900.

Domenica 22 Maggio

Scadenza Iscrizione: 21 Maggio
Impegno: medio facile
Guida Ambientale Escursionistica: Giuseppe D’Onofrio
Obbligo: Scarponcini da trekking alti alla caviglia

Per la partecipazione non è prevista tessera associativa

  • Assistenza Tecnica (Guida): 15 euro
  • Pranzo al sacco
  • Spese di trasporto in automobile

        Trekking di impegno medio facile

        Guida Ambientale Escursionistica Giuseppe D’Onofrio
        iscritto ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche), tessera LA 190
        La Guida è assicurata per la responsabilità civile personale ai sensi di legge, per danni involontariamente arrecati a terzi, compresi gli “accompagnati”, nella loro qualità di GAE durante l’attività escursionistica e/o durante le attività preparatorie alle escursioni.

        • Le escursioni in programma possono essere modificate o annullate, a discrezione della Guida, per motivi meteo e di sicurezza.
        • Per la partecipazione non è prevista la sottoscrizione di una tessera
        • Cammino Mediterraneo si attiene alla disciplina normativa in vigore, relativa alla tutela sanitaria in tempo di Covid

         

        Note Importanti

        Obbligatorio:

        • Scarponcini da trekking alti alla caviglia idrorepellenti

        Consigliati

        • indumenti caldi e comodi
        • bastoncini, specialmente in alcuni tratti dei percorsi
        • zaino con capienza consigliata da 30 a 50 lt
        • coperture per la pioggia

         

        Trasporto

        • Verranno utilizzate automobili private Per chi avesse bisogno di passaggi deve comunicare direttamente alla Guida responsabile. Automobili private: i passeggeri divideranno in parti uguali 15 centesimi a Km + l’eventuale pedaggio autostradale, parcheggi a pagamento e servizi legati al suo uso.
        • Si richiede puntualità agli appuntamenti, non sono tollerati ritardi

         

        Per informazioni e adesioni è possibile inviare e-mail a info@camminomediterraneo.com  o telefonare alla Guida al 333 6327610 o inviare messaggi tramite whatsapp o sms.

        Se non riuscirò a rispondere subito ricontatterò il prima possibile

        Assicurazione Infortuni
        La copertura assicurativa Infortuni è facoltativa può essere sottoscritta per la durata di 365 gg oppure per ogni singola giornata di attività

        La durata annuale ha un costo di 10 euro e va sottoscritta entro 5 gg dalla escursione. E’ operante dal momento in cui il tesseramento risulta completato e scadrà alle ore 24.00 del 365° giorno successivo.

        L’assicurazione giornaliera ha un costo di 1 euro per ogni giornata e può essere sottoscritta anche il giorno prima. Il mio consiglio è di sottoscrivere quella annuale per avere una copertura nell’arco dell’anno, senza ulteriori formalità

        Il modo più rapido e diretto per sottoscrivere la polizza è di scaricare sul proprio cellulare, da Google Play o da Apple Store, l’App Trip&Trek e procedere all’iscrizione. In questo modo la sottosciione e la copertura sono immediate

        Chi invece volesse sottoscrivere la polizza (solamente quella annuale) tramite una comunicazione a Cammino Mediterraneo, può farlo entro i cinque giorni che precedono l’escursione, per permetterne l’attivazione. E’ sufficiente scrivere una e-mail a info@camminomediterraneo.com    indicando Nome e Cognome, Codice Fiscale, Data di Nascita, Comune di residenza, e-mail e numero di cellulare

        L’Assicurazione è collegata al tesseramento EIC (Escursioni Italia Club) garantisce un’ampia tutela in caso di infortuni occorsi esclusivamente durante le attività escursionistiche organizzate e riconosciute da E.I.C. o A.I.G.A.E. (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche), quindi valida per qualsiasi escursione guidata da una Guida Ambientale Escursionistica, regolarmente iscritta ad AIGAE

        La copertura assicurativa annuale  
        Le garanzie oggetto dell’assicurazione sono:
        Morte: capitale assicurato € 50.000,00
        Lesioni: capitale assicurato € 100.000,00, la % della lesione è da identificare nella Tabella Lesioni allegata alla polizza. Questa tabella può essere inviata in qualsiasi momento a chi ne faccia richiesta
        Franchigia: 3%. L’indennizzo è soggetto ad una franchigia del 3%, pertanto se la percentuale prevista nella Tabella Lesioni è pari o inferiore al 3%, non è dovuto alcun indennizzo; per percentuali superiori al 3% l’indennizzo viene riconosciuto solo per la parte eccedente il 3%.
        Rimborso Spese Mediche: massimale € 2.000,00 per sinistro e per anno, scoperto € 100,00 per sinistro (è la parte che rimane a carico dell’infortunato) – la garanzia opera solo a seguito di infortunio con lesione indennizzabile (pertanto sopra al 3%).
        Le garanzie operano senza limiti di età e in tutto il mondo.

         

        Un abbraccio a tutti e buon tempo
        Vi aspetto per tornare a camminare insieme, più serenamente
        Giuseppe

         

        Appuntamenti

        • Primo Appuntamento: Roma, Stazione Metro B “Eur Palasport”, ore 7.30
        • Secondo Appuntamento: Parcheggio di Porta Romana, Barbarano Romano, ore 9
        • Fine attività: ore 17 circa, partenza per i luoghi di provenienza

         

        Il programma

        Le escursioni in programma possono essere modificate o annullate, a discrezione della Guida, per motivi meteo e di sicurezza.
        Per la partecipazione non è prevista Tessera da sottoscrivere

        Domenica 22 Maggio: la Gola del Biedano, Barbarano Romano, Blera e l'antica Ferrovia

        Per partecipare alla escursione è obbligatorio l’utilizzo di scarponcini da trekking alti ad avvolgere il malleolo.

        Il territorio nel quale questa escursione si inserisce è ricco di specchi e corsi d’acqua, di tutte le dimensioni, a volte perenni, a volte stagionali, in genere a regime torrentizio (dipendenti dalle piogge) e ricco di tanti repentini cambi di altezza del suolo, nel quale l’acqua crea festosi giochi e suoni che accompagnano i nostri passi: da semplici salti a cascatelle, da piccole rapide a cascate alte qualche decina di metri.

        Beneficiando della facile erodibilità del terreno vulcanico (tufaceo), l’acqua si è insinuata ovunque, utilizzata dall’uomo da millenni per l’irrigazione e come forza motrice. La ricchezza d’acqua, la geologia del suolo e il clima mite hanno creato un ambiente umido, ricco di straordinaria vitalità e varietà, oggi anche salvaguardati dove è stato possibile.

        L’escursione non presenta difficoltà particolari se non dove un ristagno di umidità o un accumulo di acqua richiedano una attenzione in più. In alcuni tratti il fondo è un po’ più accidentato e con sassi scivolosi, chiedendo all’escursionista un maggiore equilibrio e il fondamentale uso dei bastoncini.

        Il percorso di andata è il più spettacolare ma anche il più impegnativo. Seguiremo il fianco sinistro del torrente Biedano, incontreremo alcune cascate ed evidenti tracce di una fervente attività molitoria e abitativa del passato, oggi abbandonate per le inevitabili trasformazioni economiche e condizioni di vita.

        Spettacolari le mole, ben tre, che troveremo in prossimità dei resti di altrettanti mulini, segni della grande vitalità che nel passato animavano questo corso d’acqua, con orti e abitazioni, piccole attività preindustriali e di molitura

        L’escursione va goduta con calma e con passo che necessariamente richiede soste, per ammirare i giochi d’acqua creati dal torrente Biedano.

        Ci permetteremo belle “divagazioni” fra alcune delle più suggestive Vie Cave della Tuscia, un prolungamento del percorso assolutamente da non perdere.

        Il nostro sarà un percorso circolare. Con partenza da Barbarano Romano arriveremo a Blera e dopo una piacevole sosta riprenderemo il cammino lungo il più semplice e breve tracciato della ormai dismessa ferrovia Terni – Civitavecchia (più nota come Capranica – Civitavecchia).

        Fortemente consigliati i bastoncini da trekking per la presenza di sassi, brevi discese ripide, piccoli guadi obbligatori gli scarponcini alti alla caviglia e idrorepellenti, per la presenza di piccoli guadi e tratti umidi o bagnati.

        Pranzo al sacco. Distanza 12 km, dislivello in salita 250 mt. Tempo di percorrenza escluse le soste 4 ore

         

         

        Appunti di viaggio…

        Pronto a partire?

        5 + 10 =

        X contatti veloci:

        Se hai bisogno di informazioni aggiuntive, compila il modulo accanto, o scrivimi a info@camminomediterraneo.com

        Oppure chiama al numero: (+39) 333.632.7610

        Proprietario del sito web:  cammino mediterraneo – di Giuseppe D’Onofrio – Partita IVA – 14405561003

        condividi