______333.632.7610 info@camminomediterraneo.com

Settimana Trekking nel cuore delle Alpi orientali

8 giorni

Splendide valli che convergono naturalmente sul loro centro culturale, il suggestivo borgo medievale di Vipiteno, uno scrigno di architettura e tipiche atmosfere altoatesine. Scopriremo l’autenticità di valli alpine meno note, dove il turismo ha ancora lasciato la natura protagonista del paesaggio: Vizze, Racines, Giovo, Ridanna, Funes, Fundres e Valles dove dominano silenzio e antiche malghe.

Meravigliose le vette che dividono Italia e Austria, la Val Venosta e la Val Pusteria

da sabato 18 a sabato 25 luglio 2020

(Scadenza Iscrizioni: 18 giugno)

Le spese sotto indicate vengono dettagliate per permettere a ognuno di sostenerle oppure di scegliere servizi diversi, scelti autonomamente. Le spese obbligate sono quelle relative alla Assistenza Tecnica e alle Guide Locali. Qualora si scelga di seguire quelle indicate, è obbligo, per l’adesione, inviare acconto per bloccare i servizi più importanti, Guide e Albergo.

Cammino Mediterraneo indica solo servizi del territorio di cui ha diretta e pluriennale esperienza, con un buon rapporto qualità/prezzo.

  • Assistenza tecnica: 120 euro
  • Sette giorni in Mezza Pensione presso Albergo***, comprensivo di tassa di soggiorno: 455 euro
  • Supplemento camera matrimoniale uso singola: 20 euro a notte
  • Pranzi in Rifugio
  • Nel comprensorio di Vipiteno (e le sue valli), tutti gli impianti di risalita, i trasporti pubblici, i musei e le riserve sono gratuiti, in quanto possessori di Active Card, compresa nel costo albergo
  • Trasporto automobile o Minibus

Accompagnatore Giuseppe D’Onofrio

Trekking Medio e facile

Appuntamenti:

  • Primo appuntamento: Sabato 18 Luglio, Roma, Piazza Bologna 1, Bar Meeting Place, ore 8.30
  • Secondo Appuntamento: Albergo, ore 17

Per la partecipazione non è prevista Tessera da sottoscrivere
Le escursioni in programma possono essere modificate o annullate, a discrezione della Guida, per motivi meteo e di sicurezza.

La partecipazione a questa settimana di vacanza escursionistica richiede equipaggiamento e abitudine alla montagna ma permette, a scelta, anche di osservare giornate di riposo e relax.

Come è nostra tradizione, il programma è stato costruito per soddisfare esigenze diverse, con impegni differenziati in quasi tutte le giornate e con ampia scelta di attività alternative al Trekking nei momenti di riposo.

Spunti per visite turistiche: il centro storico di Bressanone e l’abazia di Novacella, Vipiteno, Innsbruck, la cascata di Stanghe, Bolzano, Brunico, Merano

Su richiesta verrà inviato il programma completo e dettagliato con le modalità di adesione

Il programma

Sabato 18 Luglio: Arrivo e sistemazione in Albergo, previsto per le 17

Per chi parte da Roma il primo appuntamento è per Sabato 18 Luglio a Piazza Bologna 1, Bar Meeting Place, ore 8.30. La strada consigliata per raggiungere Vipiteno è Autostrada Roma Milano e l’Autostrada per il Brennero

Domenica 19: Val Racines, Sentiero delle Malghe

Giornata rilassante che toccherà una serie di belle malghe, fra cui scegliere dove sostare per il pranzo. Il paesaggio è dolce e permette una passeggiata adatta a tutti ma anche la possibilità di ridurre l’impegno

Verrà utilizzato un percorso comodo, uno stradello senza asperità che su dislivelli quasi inesistenti ci porterà in fondo alla Val Racines.

  • La distanza complessiva è di 15 km, il dislivello totale in salita è di 350 mt.
  • E’ possibile ridurre la distanza, terminando il percorso in una malga intermedia per il pranzo e utilizzare la vicina cabinovia per scendere a valle.
  • Tempo previsto di utilizzo delle automobili, per l’intera giornata, 1 h 20’

Lunedì 20: Val di Funes

La Val di Funes (17 Km di lunghezza) è un vero gioiello. I tre invitanti paesini del fondo valle sono Tiso, San Pietro e Santa Maddalena. Piccola, accogliente, verdeggiante, dal Rio di Funes fino agli alpeggi ai piedi dei Monti Pallidi, una delle valli dolomitiche più tranquille e suggestive. E’ la Valle natale di Reinhold Messner. Per gli amanti del trekking non c’è luogo migliore della Val di Funes. Qui infatti davvero non si contano i percorsi per la loro varietà e quantità. A rendere speciali questi itinerari è la bellezza unica del paesaggio: domina infatti la valle il magnifico Gruppo delle Odle, una frastagliata catena di guglie rocciose interamente inserita nel Parco Naturale Puez Odle.

Anche oggi partiremo tutti insieme, con la possibilità di ridurre la distanza per chi voglia fermarsi prima.

In questo percorso il dislivello in salita si concentra soprattutto nella parte iniziale, mentre lo sviluppo maggiore della distanza si presenta nella seconda parte, quasi tutto su quote costanti

  • Escursione totale, ad anello per il Rifugio Brogles dislivello in salita 600 mt, distanza 15 km, fondo buono, pranzo in rifugio.
  • E’ possibile, in vari punti del percorso, ridurre la distanza e rientrare in tutta sicurezza al punto di partenza, incontrando diversi rifugi dove è possibile pranzare.
  • Tempo previsto di utilizzo delle automobili, per l’intera giornata, 2 h

Martedì 21: Val di Fleres, Monte Cavallo, Vipiteno

La Val di Fleres è una laterale della Val d’Isarco e si sviluppa in senso Est – Ovest. E’ la valle più settentrionale che si immette nelle Alpi Breonie di ponente, catena montuosa che si estende anche in Austria. Ha inizio da Colle Isarco ed è una valle glaciale che si incunea tra i monti per una lunghezza di 16 Km. Il suo fondo valle è suddiviso in piccoli villaggi in tipico stile tirolese. Il centro abitato più importante è Sant’Antonio di Fleres, ai piedi del Tribulaun.

Celebre per essere stata in passato la Valle dell’Argento, per la sua industria mineraria. Oggi è uno dei luoghi più selvaggi, nell’alta Val d’Isarco. Di pregio naturalistico la parte alta della Valle, caratterizzata dalla presenza di cascate che fanno della Val di Fleres una perla fra le località alpine.

Giornata questa che utilizzerà due impianti di risalita. Ci concederemo una mini traversata dalla Val di Fleres a Vipiteno.

Anche oggi è possibile ridurre al minimo l’escursione o proseguire a completarla fino a Vipiteno.

Giunti in Val di Fleres prenderemo tutti la seggiovia che ci porta al primo rifugio, quota 1724, da qui a piedi insieme fino a quota 1981, 40’. Chi volesse concedersi una giornata riposante potrebbe fermarsi a questo panoramico rifugio e tornare comodamente indietro.

Il consiglio è di proseguire per godere di questi splendidi monti e con un po’ di sforzo e passo lento, osservare gli estesi panorami dal Monte Cavallo su buon a parte delle valli alpine di questo territorio e Vipiteno vista dall’alto, attraversata dal fiume Isarco. Pranzi in rifugi

  • Distanza complessiva prevista: 15 km. Dislivello in salita complessivo (somma dei tratti in salita): 900 mt
  • Il percorso ridotto prevede invece distanza e dislivelli contenuti in circa 250 mt di salita. Rientrando prima è possibile dedicarsi ad attività turistiche.
  • Tempo previsto di utilizzo delle automobili, per l’intera giornata, 1 h

Mercoledì 22: Bressanone e la Via panoramica delle Dolomiti

Giornata di trekking e panorami, sull’alta via n. 2 delle Dolomiti, fino a Monte Telegrafo, 2500 mt.
Gli orizzonti sono particolarmente estesi su buona parte delle Dolomiti orientali, grazie a sentieri spettacolari che in modo circolare ci riporteranno al punto di partenza. L’escursione non è lunga, per permetterci di visitare nel pomeriggio uno dei centri medievali più belli dell’Alto Adige, Bressanone e, ove ce ne sia tempo, la imponente Abazia di Novacella.
Utilizzeremo un impianto di risalita per portarci a quota 2050 mt. Pranzo in rifugio.

•  Distanza totale: 12 km. Dislivello in salita: 500 mt
Fondo agevole. Anche in questa giornata ci sono diverse possibilità per ridurre l’impegno, con percorsi più brevi e dislivelli ridotti.
•  Tempo previsto di utilizzo delle automobili, per l’intera giornata, 1 h 40’

Giovedì 23: Val Ridanna

Due escursioni di differente impegno. Tutti insieme partiremo dalla zona delle antiche Miniere della Val Ridanna (mt 1426). Chi optasse per l’escursione breve potrebbe fermarsi al primo rifugio (mt 1717) e godersi una giornata rilassante in un magnifico contesto naturale, mangiare gustosi piatti altoatesini e completare la giornata con la visita guidata alle miniere Ridanna Monteverde, testimonianze del duro lavoro d’estrazione, in alta quota (da 2000 a 2650 mt). La visita è possibile dalle 9.30 alle 15.15 (ultimo ingresso), sito internet www.ridanna-monteneve.it dove è possibile avere tutte le info riguardo alla visita, la storia e opportunità di visite guidate.

L’escursione completa prevede un ulteriore salita, fino a quota 2254 mt, dove un altro rifugio ci accoglierà per il pranzo.

  • Escursione facile: Si arriva a quota 1717 mt del rifugio Aglsbodenalm, con un dislivello di soli 300 mt e possibilità di pranzo in Malga. Ritorno su comoda sterrata, con possibilità di visita alle Miniere. Distanza breve, circa 6 Km, 3 h il tempo di percorrenza a/r, escluse le soste.
  • Escursione di impegno medio: Rifugio Vedretta Piana a quota 2254 mt, dislivello totale in salita 850 mt. Distanza 12 km. Percorso su sentieri, 5 h a/r escluse le soste. Presenza di tratti ripidi
  • Tempo previsto di utilizzo delle automobili, per l’intera giornata, 1 h

Venerdì 24: Valle di Valles

Alla scoperta di nuove mete, valli minori di grande fascino, oggi entriamo in Val di Valles, nota per le moltissime malghe e i bei laghetti di montagna in quota.

L’idilliaco paesino di Valles sorge nell’omonima valle, chiusa a nord dalle imponenti e bellissime vette dei Monti di Fundres. Anche oggi creiamo un doppio percorso, per chi cerchi un impegno ridotto pur godendo di splendidi panorami e suggestivi borghi e per chi ami la scoperta di laghetti alpini in quota, con un impegno maggiore.

Si utilizzeranno cabinovie e rifugi per il pranzo

  • Percorso breve: distanza 7 km, dislivello in salita su percorso a/r, 500 mt. E’ possibile diminuire il dislivello in salita e aumentare la distanza, utilizzando un comodo stradello che riporti al paese senza utilizzare anche per il ritorno la cabinovia. In questo caso dislivello in salita 150 mt e distanza 10 km. Il rifugio dove pranzare si trova a 4 km dall’inizio del percorso
  • Percorso lungo: questa scelta prevede l’arrivo ad alcuni laghetti alpini, il più alto dei quali si trova a 2515 mt. La distanza totale è di 13 km, il dislivello in salita 600 mt. Anche questa soluzione può essere integrata con un’appendice che aumenti la distanza ma non il dislivello.
  • Tempo previsto di utilizzo delle automobili, per l’intera giornata, 1 h 30’

 

 

Sabato 25 Luglio: Rientro ai luoghi di provenienza 

Appunti di viaggio…

Pronto a partire?

11 + 15 =

X contatti veloci:

Se hai bisogno di informazioni aggiuntive, compila il modulo accanto, o scrivimi a info@camminomediterraneo.com

Oppure chiama al numero: (+39) 333.632.7610

Proprietario del sito web:  cammino mediterraneo – di Giuseppe D’Onofrio – Partita IVA – 14405561003

condividi
condividi