fbpx
______333.632.7610 info@camminomediterraneo.com

Trekking tra Friuli e Veneto

Sappada e le sorgenti del Piave, tra malghe e

laghetti alpini, Carnia e Dolomiti di Sesto

Otto giorni, sette notti

Settimana nella Carnia del Nord, tra la Val Pesarina (Friuli V.G.) e l’Austria, tra il gruppo delle Marmarole (Veneto) e le Dolomiti di Sesto (Alto Adige), dove sentieri “imperfetti” ci conducono a malghe e atmosfere antiche
Alloggio a Sappada, splendido borgo, un tempo veneto, oggi friulano

 

Dal 27 luglio al 3 agosto

Guida Ambientale Escursionistica: Giuseppe D’Onofrio

Impegno: medio facile

Scadenza Iscrizioni: La data di scadenza per iscriversi ed il versamento dell’acconto sono comunicati dall’agenzia al momento del primo contatto e varia secondo la tipologia dei servizi prenotati e gli accordi con i fornitori dei servizi

Spese individuali previste per questo viaggio trekking in Val Biois, Falcade:

La quota iniziale di partecipazione, per 7 gg in mezza pensione, escluse bevande a cena e tassa di soggiorno
Camera doppia (matrimoniale o letti separati): 443 euro
Camera singola (un solo letto): 527 euro
Camere matrimoniali uso singola: 653 euro
La quota comprende
• Quota Agenzia: 30 euro
• Sette giorni in mezza pensione
Comunica all’agenzia che tipo di camera si preferisce. Disponibilità camere: 1 singola, 3 matrimoniali uso singola, 8 camere doppie/matrimoniali

Non comprende il trasporto, la quota Guida e quanto non previsto in “La Quota Comprende

Servizi non compresi nella quota e che l’Agenzia su richiesta può fornire:
• Assicurazione spese mediche. Invece l’assicurazione infortuni, diversa da quella “Spese Mediche” è sottoscrivibile in autonomia, vedi voce “Assicurazione”.
• Assicurazione Annullamento, per motivi di salute certificati
Per queste due assicurazioni contatta l’agenzia per un preventivo

Ulteriori spese sul posto
• Quota Guida: 150 euro. (per chi partecipi ad almeno due settimane estive trekking sulle alpi, la quota è di 120 euro a settimana)
• Quota carburante e pedaggio per il viaggio in macchina
• Tassa di soggiorno: 2 euro al giorno
• Utilizzo del Minibus a Noleggio durante la settimana: 120 euro a persona + quota carburante e pedaggio
• Pranzi
• Impianti di risalita
• Ingressi in siti naturalistici e museali a pagamento

Prima della partenza verrà inviata una e-mail per informazioni pratiche, utili ad un corretto accesso all’attività

 

 

 

 

Trekking di impegno medio facile

Guida Ambientale Escursionistica: Giuseppe D’Onofrio

iscritto ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche), tessera LA 190
La Guida è assicurata per la responsabilità civile personale ai sensi di legge, per danni involontariamente arrecati a terzi, compresi gli “accompagnati”, nella loro qualità di GAE durante l’attività escursionistica e/o durante le attività preparatorie alle escursioni.

  • Le escursioni in programma possono essere modificate o annullate, a discrezione della Guida, per motivi meteo e di sicurezza.
  • Per la partecipazione non è prevista Tessera

Note importanti e dotazioni

Necessari
• scarponcini da trekking alti alla caviglia
• zaino con capienza consigliata da 30 a 50 lt
• coperture per la pioggia

Consigliati
• indumenti caldi e comodi
• bastoncini, specialmente in alcuni tratti dei percorsi
• crema protettiva per il sole
• cappellino
• pantaloni lunghi
• Sali (magnesio e potassio)
• Miele o zuccheri semplici in monodose
• Fischietto
• Arnica Gel

     

    Informazioni sul Trasporto

    • Verranno utilizzate automobili private e sarà disponibile posto in Minibus a noleggio per chi ne faccia richiesta. Il conducente sarà la Guida
    • Il costo per il noleggio, per gli otto giorni è di euro 120 + carburante e pedaggio.
    • Il costo carburante e pedaggio autostradale è relativo ai giorni durante la settimana

    Informazione sull’albergo

    Hotel Orsa Maggiore
    Corso Italia, 57 Falcade (Belluno)
    Tel. +39 0437 501361 – www.hotelorsamaggiore.net 
    Trattamento di mezza pensione, camere doppie e singole con bagno interno
    Sono disponibili 3 camere in matrimoniale uso singola, 1 singola e 8 doppie/matrimoniali

     

     

    Assicurazione Infortuni
    La copertura assicurativa Infortuni è facoltativa può essere sottoscritta per la durata di 365 gg oppure per ogni singola giornata di attività

    La durata annuale ha un costo di 10 euro e va sottoscritta entro 5 gg dalla escursione. E’ operante dal momento in cui il tesseramento risulta completato e scadrà alle ore 24.00 del 365° giorno successivo.

    L’assicurazione giornaliera ha un costo di 1 euro per ogni giornata e può essere sottoscritta anche il giorno prima. Il mio consiglio è di sottoscrivere quella annuale per avere una copertura nell’arco dell’anno, senza ulteriori formalità

    Per sottoscrivere la polizza occorre scaricare sul proprio cellulare, da Google Play o da Apple Store, l’App Trip&Trek e procedere all’iscrizione. In questo modo la sottosciione e la copertura sono immediate

    L’Assicurazione è collegata al tesseramento EIC (Escursioni Italia Club) garantisce un’ampia tutela in caso di infortuni occorsi esclusivamente durante le attività escursionistiche organizzate e riconosciute da E.I.C. o A.I.G.A.E. (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche), quindi valida per qualsiasi escursione guidata da una Guida Ambientale Escursionistica, regolarmente iscritta ad AIGAE

    La copertura assicurativa annuale  
    Le garanzie oggetto dell’assicurazione sono:
    Morte: capitale assicurato € 50.000,00
    Lesioni: capitale assicurato € 100.000,00, la % della lesione è da identificare nella Tabella Lesioni allegata alla polizza. Questa tabella può essere inviata in qualsiasi momento a chi ne faccia richiesta
    Franchigia: 3%. L’indennizzo è soggetto ad una franchigia del 3%, pertanto se la percentuale prevista nella Tabella Lesioni è pari o inferiore al 3%, non è dovuto alcun indennizzo; per percentuali superiori al 3% l’indennizzo viene riconosciuto solo per la parte eccedente il 3%.
    Rimborso Spese Mediche: massimale € 2.000,00 per sinistro e per anno, scoperto € 100,00 per sinistro (è la parte che rimane a carico dell’infortunato) – la garanzia opera solo a seguito di infortunio con lesione indennizzabile (pertanto sopra al 3%).
    Le garanzie operano senza limiti di età e in tutto il mondo.

    Un abbraccio a tutti e buon tempo
    Vi aspetto per camminare insieme
    Giuseppe

    Appuntamenti

    • Appuntamento: Albergo, ore 17
    Per chi scelga di viaggiare in treno e poi con minibus a noleggio, contattare la Guida per accordi sulla stazione ferroviaria dove la Guida verrà a prendere il partecipante

    Contatti

    Come aderire
    I servizi sono stati scelta a cura di Cammino Mediterraneo
    Per la partecipazione non è prevista Tessera da sottoscrivere.

    Assicurazione Infortuni facoltativa

    Per le Informazioni relative ai percorsi, difficoltà, abbigliamento, calzature e consigli su aspetti tecnici legati alle giornate di trekking, contattare la Guida, Giuseppe al 333 6327610 o inviare stesso numero WhatsApp o e-mail a info@camminomediterraneo.com 

    Per le informazioni e prenotazioni che riguardano l’albergo e tutti i servizi necessari al viaggio (eventuali mezzi trasporto pubblici o minibus a noleggio, aerei, navi, treni) contattare l’Agenzia di Viaggio
    Viaggiare con Amore (referenti Michela e Tiziana)
    Via Giuliano da Sangallo 50/52
    00121 Lido di Ostia, Roma
    Tel 06 5615861 – 3939680853 – E-mail: info@viaggiareconamore.it 

    L’Agenzia:
    L’Agenzia prenota l’albergo, servizi di trasporto ed eventuali altri servizi specifici per ogni viaggio trekking
    La data di scadenza per l’invio dell’acconto e del saldo tramite bonifico è fissata dall’albergo che ci ospita

    Programma

    Le escursioni in programma possono essere modificate o annullate, a discrezione della Guida, per motivi meteo e di sicurezza.
    Per la partecipazione non è prevista Tessera da sottoscrivere. Assicurazione Infortuni facoltativa
    Per partecipare alla escursione è obbligatorio l’utilizzo di scarponcini da trekking alti alla caviglia
    La Guida può escludere (o eventualmente dare indicazioni per una attività “ridotta”), da una o più giornate trekking, chi non abbia calzature idonee e avere abitudine e preparazione agli specifici percorsi trekking

    La partecipazione a questa settimana di vacanza escursionistica richiede equipaggiamento e abitudine alla montagna ma permette, a scelta, anche di osservare giornate di riposo e relax.
    Come è nostra tradizione, il programma è stato costruito per soddisfare esigenze diverse, con impegni differenziati in quasi tutte le giornate e con ampia scelta di attività alternative al Trekking nei momenti di riposo.

    Diverse sono le possibilità sostitutive o integrative all’attività escursionistica

    Prima della partenza verranno verificate le condizioni dei sentieri, soggette a eventi naturali che potrebbero aver alterato il paesaggio e i percorsi. E’ possibile che uno o più dei percorsi programmati vengano sotituiti per motivi di sicurezza o legati al paesaggio

    Sabato 20 luglio: Arrivo e sistemazione in Albergo

    Appuntamento in albergo alle ore 17 per tutti
    Arrivo, sistemazione in albergo e cena

     

    Domenica 28: i laghetti d’Olbe

    Settimana nella Carnia del Nord, tra la Val Pesarina (Friuli V.G.) e l’Austria, tra il gruppo delle Marmarole (Veneto) e le Dolomiti di Sesto (Alto Adige), dove sentieri “imperfetti” ci conducono a malghe e atmosfere antiche
    Alloggio a Sappada, splendido borgo, un tempo veneto, oggi friulano

    Iniziamo come da tradizione con una escursione facile e allo stesso tempo suggestiva, con tempi e paesaggi più dolci. E’ una meta classica tra queste montagne, imperdibile
    La suggestione del luogo si abbina ad una escursione di impegno lieve, adatta ad un inizio di settimana in cammino
    Questi tre laghi alpini, uno maggiore e due più piccoli, di origine glaciale, si trovano su un altopiano di rocce e prati alla base della Cresta del Ferro, a 2156 m s.l.m.
    Appaiono come specchi d’acqua incastonati tra le rocce e i loro colori riflettono la natura che li circonda. Acqua limpida che rispecchia tutta la bellezza delle montagne di Sappada.
    In salita utilizzeremo tutti insieme una seggiovia (non cabinovia) che ci porterà a quota 2000 dove è presente un rifugio
    E’ possibile una soluzione facile, arrivando ai laghetti e tornando comodamente sulla stessa stradina bianca, alla stazione di arrivo, dove si può anche pranzare e poi scendere con seggiovia di nuovo a Sappada
    Oppure seguire la Guida per un percorso più lungo su sentiero che prevede il ritorno a piedi in albergo

    Percorso breve utilizzando seggiovia a/r
    Distanza: 6 km
    Dislivello in salita: 200 mt
    Dislivello in discesa: 200 mt
    Pranzo al rifugio della seggiovia

    Percorso completo, scendendo a piedi a Sappada
    Distanza: 12 km
    Dislivello in salita: 200 mt
    Dislivello in discesa: 900 mt
    Tempo di percorrenza: 3 ore escluse le soste
    Pranzo in rifugio

    Lunedì 29: Sorgenti del Piave

    Chi non conosce il fiume Piave, quantomeno per ricordi scolastici. Come tutte le sorgenti anche questa ha un valore geografico e simbolico, pregno spesso di significati mitologici, spirituali ed economici di grande importanza
    Il Piave mormorò…. e raggiungerne la fonte suscita sempre un’emozione particolare
    Il percorso non è dei più semplici. Lo è nella prima parte ma richiede un impegno gradualmente maggiore per raggiungere i 2285 mt di quota, nella seconda parte.
    La tappa intermedia sarà un rifugio dove pranzare
    Da qui chi vuole torna indietro su stradello bianco fino al parcheggio iniziale, quindi il percorso richiede:
    Distanza: 5 km
    Dislivello in salita: 625 mt
    Dislivello in discesa: 550 mt
    Tempo di percorrenza: 3 ore
    Chi volesse proseguire, si prevede un percorso circolare impegnativo, non tanto per la lunghezza quanto per il dislivello, quindi:
    Distanza: 12 km
    Dislivello in salita: 900 mt
    Dislivello in discesa: 900 mt
    Tempo di percorrenza: 4 ore escluse le soste
    Consigliato pranzo al sacco

    Martedì 30: Strada delle Malghe e Traversata Carnica

    Queste montagne sono meravigliose !
    I sentieri non sono perfetti, occorre un po’ di pazienza a volte per trovare la direzione, la via giusta ma proprio per questo ci parlano di una montagna non votata solo al turismo
    Mantiene le sue Casere, dove generazioni di malgari ancora si occupano dei pascoli e della produzione di formaggi. Possiamo incontrarne molte, alcune solo “di lavoro”, altre ci aprono le porte e spingono al sorriso, per un momento di riposo e di buon cibo, incontriamo la gente della montagna come tempo fa, serena e operosa, affrontare gli eventi naturali e umani con la tempra alpina e friulana. Oggi non più emigrante.
    Per chi ama il trekking in montagna non è possibile venire qui senza entrare in questi contesti
    Il Friuli ha pochi impianti di risalita e spesso sono aperti solo d’Inverno, in Estate sono pochi. Questo ci obbliga ad uno sforzo in più nel cammino ma con lentezza ed entusiasmo, senza apprensione, si arriva lontano

    Anche in questa giornata, comunque, ho disposto possibilità diverse, assicurandomi che chi scelga quella breve, possa tornare al luogo di partenza in autonomia, ma solo su stradine bianche sicure e inconfondibili
    Chi prosegue avrà un impegno in più, senza fretta. La montagna va “respirata”
    Percorso ridotto
    Distanza: 12 km
    Dislivello in salita: 550 mt
    Percorso a/r, possibilità di pranzo in malga
    Percorso completo
    Distanza: 14 km
    Dislivello in salita: 750 mt
    Percorso circolare, possibilità di pranzo in malga

    Mercoledì 31: Le malghe del Comelico

    Ci spostiamo nel Comelico, toponimo probabilmente poco conosciuto, indica la zona del Passo Monte Croce, confine tra la provincia di Belluno e quella di Bolzano. Zona splendida tra S. Stefano di Cadore e San Candido, tra le Dolomiti di Sesto e le Alpi Carniche
    Il percorso di oggi si infila proprio tra questi due complessi montuosi, al confine con l’Austria e la Pusteria
    Percorso unico di medio facile impegno che toccherà un paio di belle malghe dove sarà possibile pranzare
    Distanza: 10 km
    Dislivello in salita: 400 mt
    Tempo di percorrenza: 4 ore escluse soste

    Giovedì 1 agosto: Lago Volaia, trekking italo austriaco

    Escursione oltre confine fino al Lago Volaia, in territorio austriaco. Il suo nome è Wolayer See, 1951 mt di quota. Spettacolare il paesaggio che domina il territorio austriaco a Nord e quello delle cime alpine di confine a Est e Ovest.
    Questa escursione richiede un po’ più di impegno per un tracciato ripido su distanza breve, inserita in programma per la spettacolarità delle montagne. Si giunge ad un rifugio a quota 1955 (partenza a quota 1350 mt).
    Chi volesse proseguire per un “appendice” al percorso, possibilità di allungarsi su sentiero in pieno territorio austriaco
    Per il ritorno si utilizza lo stesso sentiero dell’andata, che richiede una maggiore sollecitazione in discesa e buone ginocchia ed equilibrio. Non ci sono mai tratti esposti, come per gli altri sentieri della settimana
    Percorso fino al lago
    Dislivello in salita: 650 mt
    Distanza a/r: 10 km
    Percorso con sentiero in Austria, a/r:
    Distanza totale: 15 km
    Dislivello totale salita: 850 mt
    Tempo di percorrenza: 5 ore escluse soste

    Venerdì 2: Al cospetto delle Dolomiti di Sesto

    Tante sono le escursioni possibili in questa parte di Alpi, spettacolari i percorsi e la natura ma ciò che li rende unici è l’armonia con la millenaria presenza umana

    Torniamo in Comelico, bellissima valle che sale al Passo Monte Croce (quota 1636 mt), toponimo di confine tra Veneto e Alto Adige. Il nome presente nelle carte è Val Padola, dal nome del centro principale.
    Ad Ovest della valle si elevano le spettacolari Dolomiti di Sesto, nel cui comprensorio sono situate anche le celebri Tre Cime di Lavaredo
    Noi faremo una escursione che parte dal Passo e salirà fino a quota 1942 mt, con dislivello complessivo medio diviso in due parti, in un panorama che abbraccerà le Alpi Carniche da una parte e le Dolomiti dall’altra
    L’escursione terminerà nel paese di Padola
    Distanza: 14 km
    Dislivello in salita: 550 mt
    Dislivello in discesa: 1000 mt su distanza lunga
    Tempo di percorrenza: 5 ore escluse le soste
    Possibilità di pranzo in rifugio

    Sabato 3: rientro secondo scelta

    Rientro autonomo con le automobili o con il treno

    Appunti di viaggio…

    Pronto a partire?

    2 + 3 =

    X contatti veloci:

    Se hai bisogno di informazioni aggiuntive, compila il modulo accanto, o scrivimi a info@camminomediterraneo.com

    Oppure chiama al numero: (+39) 333.632.7610

    Proprietario del sito web:  cammino mediterraneo – di Giuseppe D’Onofrio – Partita IVA – 14405561003

    condividi